Si è buttato in acqua senza esitazioni, pur di raggiungere un esemplare selvatico in difficoltà. È questa l’impresa eroica di un cane di razza Golden Retriever, pronto a salvare un cucciolo di cervo trascinato inavvertitamente dalla corrente e prossimo all’annegamento. È quanto accaduto nelle vicinanze di Long Island, nello stato americano di New York, così come dimostrano le riprese effettuate tramite lo smartphone del proprietario del quadrupede.

Mark Freeley, così come riferisce l’agenzia di stampa UPI, si trovava a passeggio con il suoi due cani, Sara e Storm, lungo una spiaggia poco frequentata della zona. All’improvviso, Storm si è tuttavia buttato in mare, attratto da una presenza anomala fra le acque: il proprietario ha quindi estratto lo smartphone, cercando di capire cosa stesse succedendo.

=> Scopri il cervo amante dei liquori


È così apparso evidente come in immersione vi fosse un cucciolo di cervo, stremato dal tentativo di rimanere in superficie e prossimo all’annegamento. Il Golden Retriever non si è però perso d’animo e, dopo aver raggiunto l’erbivoro, l’ha trascinato a riva. Richiamato dall’uomo, il quadrupede ha quindi mollato la presa e il cervo è apparso stanco e disorientato, tanto da rimanere accucciato per moltissimi minuti.

=> Scopri il cervo ucciso dalle montagne russe


L’uomo ha quindi chiesto il supporto dei soccorsi e sul luogo sono giunti i volontari di Strong Island Rescue, sebbene il salvataggio non sia stato dei più semplici. Sembra che il piccolo cervo, una femmina, si sia infatti nuovamente buttato in acqua, rischiando l’annegamento per una seconda volta.

Fortunatamente l’animale è stato recuperato, per poi essere condotto in un centro di cura, dove è stato trattato per la presenza di zecche e per una ferita a un occhio. La ripresa sembra stia procedendo egregiamente, per un prossimo ritorno in natura dell’erbivoro.

18 luglio 2017
Fonte:
UPI
Immagini:
Lascia un commento