Un caso di ritrovamento davvero misterioso, quello del cane Cali, apparso all’improvviso presso un distributore di benzina nel New Jersey. L’animale, sbucato dalla boscaglia, è risultato disidratato e denutrito in evidente condizione di disagio.

I presenti sul posto hanno cercato di alleviare il suo malessere, mentre il benzinaio ha titubato nel chiamare il canile, per il timore di una soppressione. Per fortuna tra la folla era presente una donna in contatto con Anita Innamorata-Stout, del rifugio Broken Promises Animal Sanctuary. Caricato l’animale sull’auto ,l’ha condotto presso la struttura dove, dopo una prima visita, è stato trasportato presso il centro veterinario della dottoressa Mary Qwacz.

=> Scopri la razza Rhodesian Ridgeback


Gli esami hanno confermato una situazione fisica generale di spossatezza e malnutrizione: l’animale sembrava vittima di maltrattamento umano ma anche reduce da una vita randagia. I controlli hanno riscontrato la presenza del microchip, che ha permesso l’identificazione della famiglia di origine: lo studio si è così messo in contatto con Brittney di Bartolo. La donna è quasi svenuta dall’emozione e dalla sorpresa, perché il cane, di nome Cali, era scomparso dal giardino di casa ben due anni fa. Il quadrupede viveva a Mastic Beach, a Long Island, in compagnia dell’altro esemplare di nome Dallas. Probabilmente il quarupede è stato rubato alla famiglia di origine, che non ha mai smesso di cercarlo nonostante il trasferimento in Carolina del Nord.

=> Scopri il cane abbandonato dal benzinaio


La donna è pronta a viaggiare fino a rifugio per riabbracciare l’amata Cali. L’animale, di razza Rhodesian Ridgeback, invece sta lottando per la sopravvivenza: un improvviso sanguinamento nasale ha evidenziato la presenza di una forma tumorale. Troppo debole per muoversi, sta sperimentando un trattamento alternativo, che permette un buon riscontro. È passata da una stima di vita massima di una settimana a diciotto mesi, e il tutto potrebbe dilatarsi grazie all’effetto delle cure in atto. Il rifugio pubblicherà il momento dell’incontro sulla pagina Facebook, per aggiornare anche gli utenti social che tanto hanno sostenuto economicamente ed emotivamente le cure di Cali.

5 giugno 2017
Fonte:
Lascia un commento