La curiosità dei cani è fatto noto: spesso coincide con il nascondere o recuperare oggetti di uso comune. Per questo non stupiscono le gesta di Davos, un attento e scaltro quadrupede in grado di riportare al proprietario le palline da golf perse sul green. L’animale, un bellissimo esemplare di Bovaro del Bernese, da tempo affianca Al Cooper durante i pomeriggi presso il Cedar Creek Golf Course ad Albertville, in Minnesota. L’uomo è un giocatore di golf un po’ maldestro, per sua stessa ammissione, così da lanciare le palline sempre lontane dall’obiettivo finale della buca. Vista questa sua predisposizione ai tiri sbagliati, ha deciso di sfruttare le abilità di Davos, amante del recupero e curioso scopritore di spazi nuovi.

Con il tempo l’animale non solo ha riportato alla base le palline sperdute da Al, ma ha proseguito recuperando anche quelle di molti altri giocatori distratti. Palline spedite tra la boscaglia, oppure nelle siepi o, ancora, nei laghetti e negli acquitrini: nulla di difficile per l’adorabile Davos. Nonostante la sua incredibile mole, con agilità e destrezza, ha riportato un numero imprecisato di sfere da golf così da riempire un profondo secchio di plastica.

=> Scopri il Bovaro del Bernese


Il proprietario ha voluto premiare tanta devozione rivendendo le stesse a 25 centesimi di dollaro l’una, non per lucrare ma per destinare i guadagni al rifugio gestito dalla Animal Humane Society a Golden Valley. È bastata una reazione del cane davanti allo spot TV del rifugio per convincere l’uomo a raccogliere fondi e, dopo aver venduto quattrocento palline, ha consegnato i primi cento dollari alla struttura.

=> Scopri perché il cane ruba oggetti


A portare i soldi in sede è stato proprio Davos che, dopo aver alzato la zampa da terra, ha mostrato il pacchetto di banconote legate delicatamente alla stessa. Un modo originale che ha colpito al cuore Deanna Kramer, parte integrante della Animal Humane Society. Le vendite proseguiranno e, grazie all’interessamento dei media, sicuramente subiranno un piccolo incremento a beneficio dei tanti randagi del rifugio.

5 giugno 2017
Fonte:
Lascia un commento