Il soccorritore per cani Dusty Showers, che opera nello stato della Florida in USA, durante uno dei giri di ricognizione si era imbattuto in una cagnolina randagia. La, piccola, che viveva in una casa abbandonata e poi bruciata nei pressi di Tampa, da tempo aveva trasformato il rudere fatiscente nel suo riparo. Unico luogo lontano e sicuro dal pericolo più grande e doloroso: l’uomo. Quando Dusty ha intercettato la piccola ha ricevuto come risposta solo la fuga, figlia della diffidenza e della paura.

Per poter recuperare l’animale l’uomo ha deciso di circondare la zona di gabbie trappola dove inserire del cibo, così da catturarla con più facilità. Dopo alcuni giorni di tentativi, la piccola è quindi capitolata nell’utile inganno, che ha permesso a Dusty di salvarla. Con gesti calmi e tranquilli ha aperto la struttura facendo scivolare una morbida corda guinzaglio lungo il collo dell’animale, per impedirne una nuova fuga. Ma la cagnolina, nonostante un atteggiamento in apparenza nervoso e diffidente, ha ceduto al collare e si è fatta catturare. Dusty l’ha subito ribattezzata Shelly e le si è seduto accanto, sempre con cautela, iniziando ad accarezzarla e vincendo lentamente la sua resistenza. In auto Shelly ha potuto festeggiare addentando un hamburger, mentre l’uomo l’accompagnava verso la casa dove avrebbe potuto godere di un periodo di affido e riposo.

La nuova famiglia le ha garantito un ambiente tranquillo e un primo vero bagno che il cane, il cui nome è stato cambiato in Kiya, ha apprezzato profondamente. Con il tempo il nucleo familiare di stallo si è trasformato nella sua famiglia affettiva, l’adozione è giunta naturalmente e il passato di sofferenza è divenuto un ricordo lontano. Kiya vive felicemente in un ambiente sano, protetto, può godere di tutto l’amore che le serve e di un posto comodo dove dormire serena.

16 novembre 2015
Fonte:
Lascia un commento