Una passeggiata davvero lunga quella che l’inglese Wayne Dixon sta effettuando al fianco del suo amico di affezione, il cane Koda di razza Northern Inuit, della famiglia degli Husky. Insieme hanno già percorso più di 11.000 chilometri, ma molti altri li attendono. Una scelta precisa quella dell’uomo, che ha voluto sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti del quantitativo di immondizia, gettato lungo parchi e aree verdi, che deturpa e soffoca la bellezza della Gran Bretagna. La passione per le camminate è parte del DNA dell’uomo che, sin dalla più tenera età, ha impiegato il tempo delle vacanze per effettuare lunghe passeggiate. Wyane, con un passato come militare nella Royal Army Medical Corps, ha trascorso buona parte della sua esistenza in giro per il mondo. Sia in per lavoro che per gusto personale, raccogliendo olive in Grecia, fiori in Olanda, svolgendo il ruolo di operaio in Israele solo per poter esplorare il mondo.

La passione per l’avventura è un’eredità importante tramandatagli dal padre John Dixon, con cui aveva instaurato un forte legame nonostante la separazione da sua madre. John, autore di molte guide utili per viaggiare a piedi, aveva condiviso con il figlio innumerevoli vacanze estive, fino alla sua morte improvvisa nel 2012. Wayne ha così deciso di commemorare la memoria del genitore attraversando la Gran Bretagna, affrontando il percorso che avrebbero dovuto compiere insieme. La passeggiata è diventata ben presto una camminata importante, dove l’uomo ha unito la passione per l’esplorazione alla beneficenza. Non solo impiega le sue energie per ripulire aree verdi e parchi, ma raccoglie fondi per la cura dei disturbi mentali – il padre era bipolare – e si occupa di far conoscere la razza di Koda. L’animale è giunto nella sua vita poco dopo la dipartita del padre, mentre era in lista per la soppressione.

=> Scopri tutto sul Siberian Husky


I due sono molto uniti e insieme viaggiano zaino in spalla, socializzando con i locali con l’aiuto del passaparola, attivato da Facebook che ha permesso che la storia divenisse virale. Il budget giornaliero è molto basso, ma grazie anche al supporto delle persone che incontrano lungo il cammino Wayne e socio riescono ad andare avanti. In suo onore è stata attivata una raccolta fondi, che possa sostenerlo per sostituire l’attrezzatura vecchia e usurata.

31 gennaio 2017
Fonte:
Lascia un commento