Cane porta la bombola d’ossigeno alla padroncina malata

Una vera storia d’amore incondizionato è quella che proviene dagli Stati Uniti. Protagonisti Alida, una bambina di tre anni affetta da una rarissima patologia respiratoria, e Mr Gibbs, un cane addestrato per diventare un provetto infermiere.

Quando Aaron e Debbie Knobloch hanno scoperto come la loro piccola non potesse respirare se non con l’ausilio di una bombola d’ossigeno, la loro vita si è trasformata in un inferno. La bimba non poteva muoversi, giocare, sperimentare il mondo come tutti suoi coetanei, perché dipendente dalla pesantissima bombola. Ma, grazie a un servizio televisivo, la coppia scopre l’amore che solo il cane può fornire all’uomo.

E, così, nella famiglia ha fatto il suo ingresso Mr Gibbs, un Goldendoodle addestrato per trasportare le bombole d’ossigeno. Il peso dell’apparecchio è ovviamente commisurato alla potenza del cane, così che non vi sia per lui sofferenza, e trasportato tramite una speciale imbracatura.

Il case segue come un’ombra gli spostamenti della piccola Alida: sale sullo svicolo, attende pazientemente il termine del giro in giostra, si accuccia con fare protettivo ai piedi delle altalene. Supera ogni tipo di ostacolo, si infila nelle piccole casette per bambini e non mostra mai segni di stanchezza. I due sono ormai diventati inseparabili, tanto da essere un’entità sola.

Un rapporto unico, che davvero dimostra come il cane sia il migliore amico dell’uomo. Quanti essere umani, infatti, si sarebbero presi l’onere di un simile impegno e avrebbero dimostrato altrettanta costanza?

22 marzo 2012
Fonte:
Lascia un commento