La storia di un cane poliziotto, recentemente coinvolto negli attacchi terroristici di Parigi, sta commovendo il mondo. Diesel, una femmina di Pastore Belga Malinois di 7 anni, ha perso infatti la vita nel tentativo di perlustrare l’appartamento occupato da alcuni terroristi collegati alle stragi parigine. L’animale sarebbe quindi tornato fra le braccia del suo agente, dove è purtroppo deceduto. La notizia è stata condivisa dalla stessa polizia francese, per poi essere ripresa sui social network e rilanciata sulle agenzie di stampa di tutto il globo.

Il cane poliziotto sarebbe stato impiegato all’inizio del blitz di Saint-Denis, per perlustrare l’appartamento nella banlieue parigina, dove si sospettava risiedessero alcuni dei terroristi. L’animale sarebbe stato investito dalle esplosioni innescate da una donna kamikaze, rimanendone irrimediabilmente ferito, fino a spirare tra le braccia del suo compagno poliziotto. La notizia è stata quindi rilanciata dall’account Twitter della Police Nationale, suscitando le reazioni di cordoglio da parte dei navigatori della Rete:

Diesel, malinois di 7 anni e cane d’assalto del RIAD, è stato ucciso dai terroristi durante le operazioni in corso.

La stessa polizia ha condiviso poco dopo l’immagine del quadrupede e ha spiegato l’importanza di questi animali in simili operazioni, in particolare per il loro olfatto e la gestione degli esplosivi. Si tratta di esemplari appositamente addestrati per le situazioni di pericolo, tanto da risultare indispensabili sia per i corpi di polizia che per l’esercito.

Come già accennato, la condivisione dell’aggiornamento ha catalizzato le attenzioni dei navigatori sui social network, in particolare sulla piattaforma Twitter. Molti i messaggi di cordoglio per il cane, già definito un eroe, a cui sono seguiti moltissimi hashtag a tema, tra cui #jesuischien, #ripdiesel e #prayfordog. Il numero di tweet lanciati sull’argomento è stato così elevato tanto da inserire alcuni di questi hashtag fra i trending topic sia nazionali che mondiali, mentre su Facebook la notizia sembra essere una delle più condivise.

18 novembre 2015
Fonte:
Lascia un commento