Al suo ingresso presso il rifugio Humane Society di Union County, nello statunitense Ohio, il cane Leonard ha subito mostrato una spiccata indole per il gioco, ma anche un’energia importante e una forte possessività. La predisposizione per la caccia gli ha sempre precluso la possibilità di vivere in famiglia e così la sua razza Pit Bull, da tutti sempre molto temuta e osteggiata. Ma Jim Alloway, a capo della struttura, non si è fermato all’apparenza e ha cercato per lui un’attività consona alle sue attitudini. Esperto di cani della polizia, l’uomo si è messo in contatto con Mike Pennington, responsabile del Storm Dog K-9 Training, così da inserire Leonard in un percorso di vita nuovo e più efficace.

Dopo una serie di test attitudinali e caratteriali, è emersa la vera specializzazione del cane, ovvero un impiego come animale da ricerca narcotici. La scuola di addestramento ha voluto fare conoscenza con Leonard, nonostante non abbia mai avuto un Pit Bull a servizio.

=> Scopri l’American Pit Bull Terrier


Superati gli esami di rito, il cane si è dimostrato un esemplare più che valido, attento e interessato alle richieste del suo staff. Inserirlo in un percorso di formazione è stato facile e immediato, il team ha sfruttato la sua incredibile voglia di agire e di fare. In cambio di un po’ di gioco come premio finale.

=> Scopri i cani poliziotto

 

A fargli da partner è Terry Mitchell, capo della polizia di Clay Township, che dopo un breve approccio ha stabilito con il cane un rapporto di grande intesa e sintonia. Nonostante i timori iniziali, i due si sono trovati e, insieme, formano una squadra perfetta. Il quadrupede ha ricevuto la certificazione per operare ufficialmente e sarà il primo Pit Bull a svolgere il compito di agente a quattro zampe per la narcotici. Quando indossa il suo speciale giubbotto comprende che è giunto il momento di lavorare, ma sa anche come godersi il tempo del relax. Ormai di casa presso la famiglia di Mitchel, smessi gli abiti di agente Leonard si sdraia sul divano per testarne la comodità e ricevere le coccole meritate.

24 maggio 2017
Fonte:
Lascia un commento