Dopo aver pubblicato una foto su Facebook, Katharine Lemansky, una donna statunitense, è finita al centro di una forte diatriba. La rete si è scagliata contro di lei segnalando l’immagine alle autorità, scatenando una vera caccia all’uomo tra più stati. Katharine, proprietaria di diversi cani, avrebbe bloccato il muso di uno di questi con un giro di nastro adesivo per idraulici. Accompagnando il tutto con un frase sibillina:

Questo è ciò che accade se non si sta zitti.

Nonostante la donna abbia sostenuto fosse solo un gioco e che il nastro fosse rimasto sul muso per meno di un minuto, i suoi contatti Facebook hanno segnalato il comportamento condividendo a ripetizione l’immagine. Le forze dell’ordine si sono mosse in modo repentino e dalla sua casa in Florida hanno avviato la ricerca, che si è conclusa a Cary, nella Carolina del Nord. La polizia è convinta la donna fosse scappata di proposito scossa dalla problematica, anche se la Lemansky ha assicurato di essersi spostata solo per far visita a degli amici.

Ma ora è accusata di crudeltà contro gli animali e, se ritenuta colpevole, potrebbe rischiare anche 150 giorni di carcere. Anche se gli esperti sostengono che la donna potrebbe limitarsi a pagare una multa salata. Per il momento è impegnata nella sua difesa davanti al giudice, mentre la polizia ha già effettuato i controlli di rito esaminando tutti i suoi cani di proprietà. In particolare l’esemplare vittima dello scherzo, che è stato visitato nel dettaglio e giudicato in ottima salute, come tutti gli altri.

La polizia infatti non ha evidenziato lesioni o maltrattamenti: tutti i suoi cani sono risultati ben accuditi e nutriti. Per questo non ha ritenuto opportuno sottrarli alla donna. Katahrine, che ha fatto domanda per un difensore d’ufficio per tornare in tribunale il 5 gennaio, non ha voluto rilasciare dichiarazioni limitandosi a confermare l’ottima salute del suo animale.

16 dicembre 2015
Fonte:
Lascia un commento