È già stato ribattezzato “cane piromane” dai social network, sebbene in questa vicenda vi sia poco su cui scherzare. Il tutto succede in Canada dove un quadrupede, masticando una scatola di fiammiferi, ha inavvertitamente appiccato il fuoco all’intera abitazione dei proprietari. Nonostante i seri danni rilevati nell’appartamento, non vi è stato fortunatamente alcun ferito.

Il fatto sarebbe accaduto lo scorso 25 novembre in quel di Mount Lorne, una località del Canada. Stando alle prime ricostruzioni effettuate dalle autorità locali, il cane si sarebbe trovato momentaneamente solo in casa: afferrata una scatola di fiammiferi lasciata incustodita, l’animale avrebbe iniziato a masticarla come se si trattasse di uno dei suoi tanti giocattoli. Lo sfregamento dei cerini ha quindi avviato le fiamme, che poi si sono espanse all’intera abitazione.

Fortunatamente il cane è riuscito a fuggire, rimanendo così illeso nell’incidente, ma l’abitazione ha riportato gravi danni da fuoco e da fumo. I vigili del fuoco locali hanno spiegato come basti davvero poco affinché scoppi un incendio in casa, soprattutto a ridosso delle festività natalizie. Così ha infatti sottolineato Dennis Berry, della divisione dei pompieri di Yokon:

L’insegnamento di questo caso è, certamente ora che si entra nella stagione natalizia ma anche durante l’anno, quanto sia facile avviare un incendio.

Non solo fiammiferi o candele lasciate incustodite, ma anche altri strumenti possono risultare pericolosissimi in presenza di un animale domestico. Proprio in concomitanza con le festività natalizie, l’attenzione si concentra su luci decorative, alberi e altri strumenti elettrici. Non solo cani e gatti potrebbero masticarne i cavi, rischiando così di rimanere folgorati e di perdere la vita, ma questa condizione potrebbe generare un cortocircuito o delle scintille sufficienti per mandare l’appartamento in fumo. Normalmente durante l’anno, ma soprattutto in questo periodo, non è quindi indicato lasciare gli animali domestici incustoditi, anche per periodi di tempo estremamente ridotti.

11 dicembre 2014
Lascia un commento