Non vede l’ora di adagiarsi nel suo seggiolone, per gustare i pasti quotidiani in compagnia della sua famiglia. Protagonista di questa vicenda non è però una piccola bambina, bensì una cagnolina statunitense di razza Labrador Retriever. Affetta da una rara malattia, la quadrupede può alimentarsi solamente mantenendo il busto in verticale, così la necessità di approfittare di un’apposita seduta.

Il simpatico esemplare è divenuto virale negli ultimi giorni sui social network, per l’irresistibile posa che assume nel suo seggiolone su misura. Presenza instancabile di una famiglia del Michigan, la cagnolina si chiama Tink e soffre di un raro disturbo, quello del megaesofago. La condizione determina un alterato percorso di cibo e acqua all’interno dell’esofago stesso: date le alterazioni dell’organo, gli alimenti non riescono a raggiungere autonomamente lo stomaco. Questo provoca non solo dimagrimento, per il mancato assorbimento delle sostanze nutritive, ma anche rigurgito, vomito, problemi respiratori e molto altro ancora.

=> Scopri perché i Labrador hanno sempre fame


Per agevolare la sua digestione, di conseguenza, i proprietari e i veterinari hanno fatto ricorso a uno speciale seggiolone, che permette alla cagnolina di mantenere il busto in verticale, affinché cibo e acqua raggiunga con più facilità lo stomaco. L’animale soffre del disturbo sin da quando aveva 9 settimane e ora, ormai adulta, è più che abituata alla sua indispensabile sedia.

=> Scopri perché il Labrador è la razza di cane più amata negli USA


Non è però tutto, così come riporta la stampa statunitense. La piccola Labrador deve essere trattata come un neonato: dopo i pasti, è necessario qualche leggero colpo sulla schiena per agevolare la digestione, nonché lunghi massaggi a livello del petto e dell’addome. Una dedizione del tutto encomiabile, poiché spesso negli USA i cani affetti da questa malattia vengano soppressi, proprio per le necessità aggiuntive e per le difficoltà incontrare dai proprietari nella loro corretta alimentazione.

7 novembre 2017
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento