L’intraprendenza del cane anziano Bagel ha permesso il suo salvataggio e quello dei suoi compagni di casa. L’animale, un mix Chow Chow di tredici anni, viveva all’interno di una struttura fatiscente a Central Islip, New York. Probabilmente stanco di subire una vita fatta di trascuratezza e abbandono, aveva deciso di superare i confini del suo cortile per sedersi sul marciapiede in attesa di attenzioni. Sulla strada accanto alla casa il destino ha voluto che passasse Debbie Davidson, un avvocato che da tempo si batte per la difesa e la cura degli animali che subiscono violenza e negligenza.

La donna, insospettita dalla strana presenza, si è fermata per accertarsi che il cane fosse di qualcuno. Bagel, seduto tristemente, è subito apparso trasandato, malnutrito, sporco, con il manto a chiazze e la cute indurita dalle irritazioni. Nonostante sembrasse un randagio, dall’abitazione accanto alla strada una donna aveva richiamato l’animale, spingendo Debbie ad approfondire l’argomento. L’ingresso nel cortile della casa è apparso subito sporco e in stato di abbandono, al suo interno facevano bella mostra escrementi, ciotole sporche, acqua putrida e rifiuti.

A quanto pare il proprietario era finito in una casa di riposo e la figlia stava cercando una sistemazione per Bagel e per altri due animali, un Pastore Tedesco di nome Chloe e un gatto di nome Toby. La femmina presentava una forte displasia all’anca, pelo mancante e cute irritata, mentre il gatto trascinava le zampe posteriori. Nonostante la proprietaria affermasse che gli animali fossero in buono stato, la loro condizione non lasciava dubbi. L’avvocato ha subito lanciato un appello via Facebook che ha spinto Pets4Luv Foundation in tandem con Road to Home Rescue a recuperare i tre amici, accolti prontamente nelle loro strutture.

Una visita più approfondita ha mostrato che, oltre alle problematiche esterne, i cani erano vittime di infezioni batteriche, virus, vermi e nel caso di Bagel anche una forte sordità. La paralisi del gatto si è invece rivelata una disfunzione genetica operabile facilmente. I tre sono stati curati e hanno ripreso forza e vigore, per loro l’associazione cerca un’adozione di gruppo per non spezzare il forte legame che li unisce.

21 settembre 2016
Fonte:
Lascia un commento