Una storia strappalacrime proviene dagli Stati Uniti e conferma, ancora una volta, l’amore che solo i cani sanno regalare all’uomo. Kermie, una simpatica cagnolina meticcia di 11 anni, ha atteso con forza il ritorno a casa del proprietario soldato prima di soccombere al suo incurabile cancro.

>>Scopri come gestire il tumore alle ossa nei cani

Eric Ralston, un membro dei Marines, qualche mese fa è dovuto partire alla volta di Guam per un’operazione militare. Pochi giorni dopo dalla sua partenza, i famigliari hanno notato qualcosa di strano nelle condizioni della cagnolina Kermie: il respiro si faceva affannoso, l’appetito e la voglia di giocare del tutto assenti. Da una visita veterinaria si è scoperta la presenza di un tumore orale ormai in stadio avanzato, di difficile cura data anche la terza età dell’animale.

Legatissima al suo amico soldato, però, la cagnolina ha tenuto duro e ha battuto ogni previsione di sopravvivenza. Nel suo cuore forse la voglia di salutare il suo proprietario un’ultima volta, una sfida con il fato che l’ha portata a essere vittoriosa. A causa di alcuni ritardi e dell’estensione della sua permanenza all’estero, ben otto mesi sono passati dalla diagnosi di tumore all’incontro con Eric, tanto che le condizioni di salute dell’animale lasciavano intendere non potesse farcela ad attendere così a lungo. E invece, pochi giorni prima dello scorso Natale, il ricongiungimento è stato finalmente possibile. Il cane non mangiava né beveva da giorni, ma all’arrivo del suo tanto amato amico ha mostrato tutte le sue forze e saltellante l’ha accolto. E non è nemmeno tutto: la gioia di aver ritrovato l’uomo a cui è stata devota tutta la vita, le ha permesso di vivere un altro mese e di festeggiare il suo dodicesimo compleanno.

>>Scopri il ruolo del cane nella cura del tumore

Una storia davvero di dedizione e amore indescrivibili, che ben spiega come i cani siano pronti a donare tutto di loro stessi pur di far felici i loro amici a due zampe. Di seguito, il video del commovente incontro.



30 aprile 2013
I vostri commenti
gabry, domenica 20 aprile 2014 alle9:26 ha scritto: rispondi »

Questa è l'ennesima prova di quanto i cani amino i loro padroni ma a volte non sono ricambiati come meritano!!!

Lascia un commento