Piccolo siparietto divertente, quello che ha coinvolto suo malgrado il Presidente francese Emmanuel Macron. Durante una riunione dei ministri, ripresa dalle telecamere, il suo giovane cane non è infatti riuscito a trattenere l’urgenza di un bisogno fisiologico. Nessuna ramanzina, però, per il quadrupede più famoso d’Oltralpe: il fatto ha scatenato unicamente delle sincere risate.

Il tutto è accaduto nella giornata di ieri, mentre Macron si trovava all’Eliseo in compagnia di alcuni giovani ministri. L’incontro, ripreso dall’emittente francese TF1, avrebbe dovuto svelare al pubblico le modalità di lavoro del Presidente, insieme alla sua squadra. È tuttavia divenuto virale per un’altra ragione, quella del piccolo dispetto di Nemo, il cagnolino di casa.

=> Scopri l’addio alla Casa Bianca dei cani di Barack Obama


Adottato qualche mese fa proprio da Emmanuel Macron, e divenuto ovviamente l’animale domestico oggi più famoso in Francia, il quadrupede deve aver percepito qualche odore insolito provenire dal camino presente nella stanza del meeting, tanto da dover marcare il proprio territorio. Così, la seria discussione fra i ministri è stata interrotta da un inconfondibile scroscio d’urina: dopo qualche attimo di stupore, tutti i presenti sono scoppiati in un’irrefrenabile risata.

Julien Denormandie, uno dei ministri presenti all’incontro, ha chiesto al Presidente se il cane fosse solito lanciarsi in simili comportamenti all’interno dell’Eliseo. E la risposta di Macron è stata più che ironica:

No, hai stimolato un comportamento completamente inusuale per il mio cane, mi dispiace.

=> Scopri l’agenda dei cani di Barack Obama


Il cane, un esemplare di razza Labrador, non è apparso affatto stupito o disturbato dalla reazione dei presenti e ha proseguito nella sua perlustrazione degli ambienti. Nel frattempo, il quadrupede è diventato un vero e proprio idolo sui social network, con milioni di retweet e condivisioni del tanto singolare filmato, oggi virale in tutto il mondo.

24 ottobre 2017
Fonte:
Lascia un commento