La curiosità e la vitalità hanno giocato un buffo scherzo a un cucciolo di cane, finito con la testa incastrata in un muro di mattoni. Iris, un esemplare di Australian cattle dog di soli 6 mesi, era intenta a rincorrere i gatti del quartiere, quando si è ritrovata imprigionata con la testa nella parete del cortile. I felini, soliti passare attraverso un foro favorito dalla mancanza di un mattone, hanno attirato l’attenzione della piccola cagnolina. Ma la giovane, inconsapevole della sua stazza, è finita con il capo bloccato dentro il buco e il corpo fermo dall’altra parte della struttura.

A fare la scoperta singolare è stata la proprietaria, Julie Craig, originaria di Willmot nella zona ovest di Sydney, in Australia. La donna, che era uscita per andare a comprare i regali di Natale con i figli e per portare a spasso il cane, si è trovata Iris con la testa imprigionata nella solida parete. In un primo momento ha temuto per la vita dell’animale credendola morta, ma ha realizzato subito la dinamica dell’accaduto e richiesto i soccorsi. Sul posto sono intervenuti gli operatori della RSPCA che, con molta pazienza, hanno lavorato per estrarre il cane. Senza abbattere il muro, hanno tolto un asse posto alla base della struttura, permettendo così il passaggio della testa della vivace Iris.

Un’avventura che avrebbe potuto volgere al peggio, ma per fortuna il soccorso immediato ha riportato il sereno nella casa e in famiglia. La cagnolina ha ripreso la solita vitalità di tutti i giorni, tipica dei cuccioli, senza perdere l’occasione di seguire i felini del quartiere. Come sostiene la stessa proprietaria, il foro nella struttura di mattoni è il passaggio preferito dei gatti di zona, che lo utilizzano come via di transito per poi trovare riparo e rifugio sotto l’abitazione stessa.

Curiosity might have killed the cat but it was Iris the pup’s insatiable desire to chase her feline friends that left her up to her neck in trouble at her Sydney home.

Posted by Daily Telegraph on Lunedì 7 dicembre 2015

9 dicembre 2015
Lascia un commento