Non ha mostrato alcun timore e, nonostante la differenza di stazza, è riuscito senza sforzo a scacciare un ospite sgradito nel suo giardino. È questa la storia di un impavido cane statunitense, già divenuto virale e famoso in tutto il mondo, capace di impaurire un orso girovago. Il tutto è avvenuto in California, per una ripresa aerea effettuata con un elicottero oppure un drone.

Il singolare incontro ha avuto luogo presso la San Gabriel Valley, nella giornata di ieri. Un orso adulto ha cominciato ad aggirarsi nei pressi di un sobborgo abitato e, dopo aver trovato refrigerio in una delle piscine del quartiere, si è diretto verso il grande giardino di un’abitazione. Un passo falso per il grande plantigrado, perché ad attenderlo ha trovato un valoroso combattente.

=> Scopri l’orso salvato dai bombardamenti


Avvicinatosi all’entrata posteriore dell’abitazione, l’orso ha infatti avvistato un cane di media taglia. Quest’ultimo, per nulla impaurito, ha prima fissato a lungo l’animale per poi, senza mostrare esitazione alcuna, rincorrerlo a grande velocità. L’orso, probabilmente stupito dal gesto, ha prima tentato di trovare rifugio in uno spiazzo di sabbia, nascondendosi fra i giochi per i bambini, per poi darsela a gambe levate quando a debita distanza dal quadrupede scodinzolante. Evidentemente un grande spavento per il plantigrado, considerato come si sia gettato di fretta e furia sulla rete di recinzione del giardino, scalandola in velocità pur di allontanarsi dal cane.

=> Scopri l’orso depresso e dimagrito


Secondo le ricostruzioni di alcune emittenti televisive locali, l’orso avrebbe poi proseguito la sua esplorazione della zona, fermandosi di tanto in tanto poiché attirato da alberi da frutto e altre leccornie della natura. Gli agenti di polizia e l’autorità locali sono quindi riuscite a spaventare l’animale, il quale ha poi deciso autonomamente di ritornare alla protezione dei boschi. Stando ad alcuni abitanti della zona, tuttavia, l’orso risulterebbe del tutto pacifico: si aggirerebbe di tanto in tanto nella zona, alla ricerca di frutta e di qualche avanzo nei cassonetti, senza creare altri danni.

11 maggio 2017
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento