Il cane ha la febbre: 5 modi per scoprirlo

La febbre è il segnale inequivocabile che lancia il corpo quando sta cercando di combattere un’infezione o un malanno: la regola vale sia per l’uomo che per il suo amico a quattro zampe. Nel caso del primo è facile comprendere quando questa si palesa, mentre per quanto riguarda il cane i sintomi e i campanelli di allarme risultano più ostici e complessi da individuare. L’amico di affezione difficilmente si lamenta, per questo comprendere i suoi fastidi non è immediato, seppur non impossibile. Basta captare quelli che sono i segnali più classici riferiti alla febbre, per questo è importante comprenderli per tempo.

Letargia

Un sintomo che potrebbe allertare è la letargia: il cane appare eccessivamente stanco e poco reattivo. Rifiutando le attività che solitamente lo divertono e catturano la sua attenzione, preferendo dormire e cercando fresco in una zona arieggiata o sotto un pianta. Un comportamento anomalo e prolungato come questo deve allertare il proprietario che, se attrezzato in modo corretto, può procedere con la misurazione della febbre.

Inappetenza

L’assenza di fame e interesse verso il cibo, se momentaneo o occasionale, rientra tra i comportamenti normali. Quando la condizione si ripete e diventa quotidiana è bene consultare il veterinario. L’inappetenza prolungata, il rifiuto del cibo, potrebbe essere una conseguenza dello stato febbrile che limita o azzera la voglia di cibarsi e nutrirsi.

=> Scopri l’inappetenza del cane


Calore corporeo

Il contatto della mano con il capo del cane, con le orecchie e con il ventre può essere rivelatore di una temperatura in risalita. Esattamente come accade per l’uomo, appoggiare la mano sulle parti più sensibili dell’animale può identificare o meno la presenza della febbre, che si potrà testare con il termometro come già anticipato. Il valore standard della temperatura di Fido si aggira intorno ai 38, massimo 39 gradi: superata questa soglia il quadrupede ha la febbre: ogni mezzo grado canino equivale a un grado di temperatura umana.

=> Scopri perché il cane vomita


Sintomi collaterali

Altri sintomi legati alla febbre e all’infezione corporea possono essere: dolori muscolari, impossibilità ad alzarsi dalla cuccia oppure a mantenere una posa eretta, vomito, diarrea, quindi orecchie calde, naso secco con scolo nasale e oculare, tremiti e anche tosse.

Cause

Le cause che possono spingere il corpo ad alzare la temperatura possono essere molteplici, tra quelle più comuni troviamo le infezioni batteriche, gli ascessi, le malattie infettive, il colpo di calore, le malattie autoimmuni, le neoplasie e le forme tumorali, quindi le intolleranze a medicinali e le ferite, e anche le vaccinazioni appena effettuate. Solitamente la temperatura si misura per via rettale con il termometro a bulbo classico o digitale, quindi per via auricolare con gli appositi termometri umani. Mai improvvisare cure e rimedi: per guarire Fido è giusto rivolgersi a un esperto qual è il veterinario.

7 dicembre 2017
Lascia un commento