È una triste vicenda, fatta di dipendenza, quella che giunge dal Regno Unita e vede purtroppo protagonisti un cane e il suo proprietario. Il caso si protrae dalla scorsa primavera, quando un quadrupede, alla presenza di alcuni giornalisti di BBC, ha assalito e ucciso il proprietario con un morso alla giugulare. A diversi mesi di distanza, sono stati resi noti gli esiti delle analisi condotte sull’animale a seguito del suo recupero da parte degli organi di polizia: al momento dell’aggressione, il cane si trovava sotto l’effetto di pesanti droghe.

Il tutto è accaduto in primavera a Wood Green, nei pressi di Londra: in occasione della registrazione di alcune interviste per un programma di BBC sull’abuso di droghe, Mario Perivoitos è stato aggredito dal suo cane, morendo a seguito delle ferite riportate da un morso alla giugulare. Secondo quanto riportato dal Guardian, i giornalisti presenti hanno assistito all’aggressione, sebbene quest’ultima non sia stata ripresa in video, e nonostante si siano prodigati nei tentativi di soccorso dell’uomo, non vi è stata possibilità di salvarlo.

=> Scopri la cagnolina salvata dalla droga


L’esemplare, di razza Staffordshire Bull Terrier, è stato quindi preso in custodia dalle autorità a seguito dell’accaduto. E in questi giorni sono stati resi noti i risultati degli esami tossicologici sul sangue e sulle urine dal cane, pronti a confermare come il quadrupede fosse sotto l’effetto di cocaina e morfina nel momento dell’aggressione al suo proprietario. Nicholas Carmichael, un tossicologo veterinario, ha sottolineato come le sostanze assunte potrebbero aver contribuito a innescare una reazione violenta da parte dell’animale, così come sempre riportato dal Guardian:

È molto probabile che questo cane abbia consumato droga, probabilmente ingerendola. È quasi impossibile dire se questo abbia spinto il cane all’aggressione, tuttavia l’assunzione spinge i cani a rispondere in modo anomalo. Diventano molto eccitati e agitati. Non si può escludere questo attacco sia accaduto perché il cane ha assunto cocaina.

=> Scopri i cani intossicati dalla droga al parco


Come accennato, i giornalisti presenti sulla scena hanno immediatamente cercato di soccorrere Perivoitos, scansando il cane e chiamando immediatamente un’ambulanza, ma le ferite riportate e la perdita elevata di sangue non ne hanno permesso il salvataggio. Da quanto si apprende, la polizia avrebbe nel frattempo richiesto agli inquirenti la soppressione dell’animale.

13 settembre 2017
Fonte:
Lascia un commento