Cane: cosa succede quando ci lecca il viso

Giocare con il cane, rotolarsi per terra in un abbraccio affettuoso è un modo divertente e amorevole per consolidare il legame. L’attività ludica è sempre la via più logica e semplice per imparare regole, comandi e ruoli, ma sicuramente vi sarà capitato di ricevere esternazioni ulteriori. Come baci, zampate e leccatine, che da sempre spaccano l’opinione sulla loro pericolosità sanitaria. Le correnti di pensiero sono due: i detrattori definiscono dannosa la leccata del cane sul viso di grandi e piccini. Altri, invece, credono che il danno non sia così irrimediabile e che farsi leccare il volto possa aumentare le difese immunitarie. Ma vediamo insieme cosa può accadere.

Saliva del cane

La bocca e la saliva del cane sono un contenitore di batteri, virus e sporcizia, presenze date dalla scarsa igiene orale e dall’abitudine di passare al setaccio terreni, parti intime di altri cani, immondizia e molto altro. Il quadrupede ama annusare tutto ciò che lo circonda estendendo la pratica all’assaggio, per questo potrà capitare di osservarlo mentre lecca avanzi e sacchetti per strada. Quindi residui e feci di altri animali, ma anche praticando un po’ di pulizia personale occupandosi anche delle proprie parti più intime. Senza dimenticare la scarsa pulizia dentale che favorisce la formazione di infezioni e proliferazione di batteri.

=> Scopri cosa si rischia baciando il cane


La reale pericolosità

Cane e baci

Se il cane lecca la pelle del proprietario non esiste un reale pericolo ma solo potenziale: il semplice contatto non permette il passaggio di infezioni e virus, perché la cute è una sorta di armatura resistente. Il rischio può trasformarsi in concreto nel momento in cui la lingua entra in contatto con le mucose dell’uomo, come bocca, naso e occhi. Ovviamente la pericolosità cala se l’animale è sano e vaccinato, quindi se le parti vengono subito lavate e igienizzate. L’animale lecca per comunicare, per captare informazioni, richiedere cibo e attenzioni, protezione, amore e per rivendicare la sua sottomissione al capobranco.

Parassita

L’ingestione di feci o il contatto con l’ano di altri cani può sviluppare la formazione dei tanto temibili vermi e parassiti intestinali. Una situazione sicuramente rara, ma il contatto con le mucose umane potrebbe trasmettere il tutto anche all’uomo, favorendo eruzioni cutanee, infiammazioni, prurito, perdita dell’appetito, vomito e perdita di peso.

=> Scopri perché baciare il cane non è salutare


Eruzioni cutanee

Cane

Il contatto con la saliva del cane può favorire eruzioni cutenee, infezioni della pelle con formazione anche abbastanza rapida, sintomatiche anche di uno stato allergico. La trasmissione e formazione di funghi non è da escludere, indispensabile sottoporre tutto al medico per una cura efficace.

Intestino

La trasmissione di alcuni batteri da cane a uomo può produrre infiammazioni che possono colpire stomaco o intestino, con sintomi quali diarrea, febbre, nausea e vomito. Anche in questo caso un esame medico approfondito potrà evidenziare la causa suggerendo il rimedio più adatto.

18 maggio 2018
Lascia un commento