Una vita complicata quella vissuta dal cane Blackie, un anziano di 14 anni con un’esistenza trascorsa all’aperto, senza nessuna cura medica e l’agio di un po’ di riparo. Il povero animale, dopo tanti anni di fedeltà, era stata consegnato al canile per ricevere la soppressione finale, fatto preso in considerazione dalla struttura stessa. Ma l’associazione Austin Animal Center si è imbattuta nella sua vicenda e ha deciso di prendere in affidamento l’anziano animale. Dopo le prime visite di rito sono emersi diversi problemi tra cui un glaucoma e una cataratta mai curati, che hanno condotto il cane alla cecità. Blackie mostrava anche una massa sul petto, una forma tumorale che aveva spinto anche i medici del rifugio a considerare l’eutanasia.

Ma una volontaria ha voluto dare una svolta positiva a questa vita fatta di dolore e sofferenza, offrendo riparo e una casa al povero animale sofferente. Un focolare dove trascorrere gli ultimi giorni della sua vita, a dispetto della sua delicata forma fisica. E il cambio di ambiente, l’amore e le cure hanno fatto un piccolo miracolo di Natale. Brunie Drumond, la volontaria che ha accolto il cane, ha confermato l’incredibile miglioramento. L’anziano ha ripreso energia e voglia di vivere, mostrando un’indole affettuosa e paziente anche nei confronti dei tanti ospiti a quattro zampe della casa. Esibendo anche un forte attaccamento nei confronti della sua famiglia affidataria, un sentimento mai provato prima.

Il quadrupede segue Brunie come un’ombra, a dispetto della sua cecità. Le vacanze di Natale trascorse in famiglia gli hanno fornito una visuale nuova e differente sul mondo, una prospettiva migliore rispetto a quella conosciuta fino a ora. Della sua storia si sono interessati anche i media locali e nazionali e i due hanno preso parte ad alcuni programmi televisivi, narrando così la loro storia e il loro incredibile incontro. Brunie non sa quanto potrà ancora vivere Blackie, ma spera di poter assicurare al cane i migliori momenti della sua vita.

5 gennaio 2016
Fonte:
Lascia un commento