Cane che morde: 10 cose da fare

Il morso è un gesto che rientra nel linguaggio canino: che sia grande o piccolo il quadrupede usa i denti per conoscere, nutrirsi ma anche difendersi. È un gesto antico che gli permette di relazionarsi con il mondo esterno, che in passato veniva applicato per contrastare i pericoli della vita selvaggia, ma che l’amico ha ridimensionato con l’addomesticamento. Può però ricorrervi in casi particolari, specialmente per difendersi se avverte un pericolo, se si sente minacciato, se ha paura o se è particolarmente aggressivo. Per limitare questa sua esuberanza, quando non è necessaria, il proprietario può intervenire in modo positivo mettendo in pratica una serie di accorgimenti.

Legge e comportamento

Un cane che morde può avere delle implicazioni di natura legale, in particolare se attacca una persona o un quadrupede estraneo, e in caso di danno la legge impone un risarcimento e i relativi controlli. Fido spesso morde per difesa, perché qualcuno o qualcosa ha spezzato il suo equilibrio e ha messo in atto una sorta di provocazione anche involontaria. Relazionarsi con lui nel modo giusto è molto importante, a partire dai più piccoli di casa che non devono trattarlo come un peluche invadendo i suoi spazi.

=> Scopri i segnali della gelosia del cane


Veterinario

Cani orecchie

Se il cane attacca, magari all’improvviso, è indispensabile comprendere il perché consultando un veterinario. Sfoderare i denti potrebbe essere la diretta conseguenza di una condizione di disagio e malessere, il cane non sta bene, è malato, prova dolore e lo esterna in questo modo. Una visita e un controllo approfondito potranno evidenziare l’eventuale presenza di problematiche fisiche.

Comportamentista

Fido ha subito maltrattamenti in passato, la sua è stata una vita difficile e piena di cattiveria, oppure il cane è cucciolo e morsica per trovare sollievo. Sono tutte situazioni da non sottovalutare ma da comunicare al comportamentista, che potrà avviare un nuovo percorso educativo. Un cammino che coinvolgerà proprietario e cane in egual misura, così da instaurare un nuovo dialogo più calmo, sincero e pieno di fiducia.

=> Scopri i segnali di dolore del cane


Osservazione

Cani e rissa

Per stanare la causa che ha spinto il cane verso il morso è indispensabile osservare la dinamica quotidiana che lo coinvolge, quindi che interessa ambienti e persone da lui frequentate. È importante individuare il motivo della sua reazione, se causato da un atteggiamento brusco, da un gesto troppo violento, da un tono di voce sbagliato, dall’inserimento di un nuovo membro e per questo sconosciuto. Ma anche da un atteggiamento troppo ansioso e carico di stress messo in atto dal proprietario, sicuramente in modo involontario.

Tipologia

Un gioco sbagliato o irruente può spingere il cane a credere che il morso sia giusto, che sia un gesto accettato da tutti. Molto dipende dall’intensità dello stesso e dall’intenzione con cui viene praticato, è bene fermarlo se eccessivo e carico di paura e aggressività. Per impedire che il morso possa diventare doloroso e pericoloso è giusto chiedere supporto al comportamentista.

=> Scopri il morso del cane e le reazioni


Museruola

Cane cuccia

Per legge il cane deve poter passeggiare in sicurezza, con la museruola a portata di mano. Meglio evitare invasioni di luoghi dove è alta la presenza di cani territoriali, in caso contrario è importante fargli indossare con calma la museruola ma solo se necessario. Un articolo adatto e consono alla sua struttura fisica e al suo benessere, da far indossare adeguatamente con il supporto di un educatore. La museruola è un elemento costrittivo che Fido potrebbe vivere come punizione, per questo è bene introdurla nel modo più adatto e solo se necessario.

Affiancamento

Il periodo di addestramento educativo non è rivolto solo al cane ma anche al proprietario, un percorso da affrontare insieme per memorizzare un nuovo linguaggio e nuovi comandi. Il proprietario dovrà sostenere positivamente l’amico, spronandolo e aiutandolo, senza dimenticare il grande affetto che lo lega al cane. Un morso o una reazione aggressiva vanno affrontate con consapevolezza, senza rinunciare subito all’animale portandolo in canile. Fido chiede di essere ascoltato ed è ciò che il proprietario deve comprendere e imparare.

=> Scopri perché il cane si morde le zampe


Linguaggio del corpo

Cane in passeggiata

La prima cosa da interpretare è il linguaggio corporeo del cane, la posa, l’espressività, le movenze che mette in atto. Un dialogo continuo che il proprietario deve imparare a riconoscere così da intercettare per tempo i segnali di stress e ansia, prevenendo reazioni peggiori.

Giochi

Giochi di gomma e attività fisica possono tornare utili per permettere al cane di sfogarsi, magari mordicchiando per ore un osso di gomma. La passeggiata e le uscite sono importanti così da evitare al cane di accumulare noia e stress, dedicando del tempo al lancio di oggetti che Fido dovrà riportare.

=> Scopri i pro e i contro della museruola


Atteggiamento

Cane

Come anticipato, il proprietario dovrà lavorare fianco a fianco con Fido, con un atteggiamento positivo, tranquillo e sereno. Il proprietario dovrà agire con calma e affetto, impartendo i comandi nel modo giusto.

14 novembre 2018
Immagini:
Lascia un commento