È bastata una carezza, un po’ di attenzione e di amore, per trasformare un cane randagio in un animale in speranzosa attesa. Ne sa qualcosa l’assistente di volo Olivia Sievers che, solita prestare servizio sulla tratta per l’Argentina, si è imbattuta in un quadrupede specialissimo. L’animale, di pura razza di strada, ha trovato nell’hostess di origine tedesca una luce in un mondo fatto di povertà e accattonaggio. Un po’ di cibo e qualche carezza hanno trasformato il cane in un animale di affezione, in perenne attesa fuori dall’albergo dove alloggiava Olivia. Non certo un episodio sporadico, ma un vero appuntamento. Per ogni ritorno lavorativo in Argentina, la donna ha sempre ritrovato il randagio ad attenderla, nello stesso posto al di fuori dell’hotel.

Ribattezzato Rubio, il cane è diventato una dolce presenza per ogni viaggio di lavoro della giovane e tra i due il legame è cresciuto con intensità. Nonostante Olivia, in un primo momento, abbia cercato di depistare il quadrupede cambiando atteggiamento nei suoi confronti, Rubio non ha voluto cedere legandosi sempre di più all’hostess. Durante le sue assenze il cane, sempre speranzoso, è rimasto in attesa fuori dalla struttura. Per questo il direttore dell’albergo ha deciso di ospitarlo in modo del tutto informale, lasciandolo dormire in un cantuccio vicino all’ingresso, ma comodamente adagiato sul tappeto. Fornendogli anche qualche cibaria per affrontare la fame quotidiana.

=> Scopri tutte le curiosità sui cani


Un gruppo di volontari si era interessato a Rubio e aveva trovato per lui una famiglia speciale, ma l’animale non aveva retto e alla prima occasione aveva deciso di fuggire e ritornare all’hotel per cercare Olivia. E questo ultimo gesto estremo ha spinto la giovane verso l’adozione, sorreggendola per affrontare tutto l’iter legislativo legato al trasferimento del cane da Buenos Aires verso la Germania. Al suo arrivo in terra tedesca Olivia lo stava ovviamente aspettando, con grande entusiasmo di Rubio che ora si può godere la convivenza con la sua amata proprietaria. Olivia continua a viaggiare per lavoro in Argentina e, come mostra il suo profilo Facebook, continua a donare cibarie e aiuto ai cani di strada.

14 ottobre 2016
Lascia un commento