Un cane ha inavvertitamente appiccato un incendio, nel tentativo di rubare alcuni biscotti lasciati in prossimità di un fornello. Succede a Peckham, nel Regno Unito, dove un incrocio tra un Boxer e uno Staffordshire Terrier ha distrutto la cucina dei suoi proprietari. Fortunatamente, oltre ai danni materiali non sembrano registrarsi feriti.

Il cane pare sia rimasto momentaneamente solo in cucina, mentre alcuni fra i proprietari si trovavano al piano superiore. Probabilmente tentato da alcuni gustosi biscotti, l’esemplare sembra abbia attivato l’interruttore di una piastra elettrica che, scaldandosi, ha infiammato un oggetto per bambini inavvertitamente posato sul fornello. Accorsi i vigili del fuoco sul posto, le fiamme sono state domate: la famiglia dovrà cambiare cucina, tuttavia non si registrano altri danni all’abitazione, anche strutturali.

Stando alle ricostruzioni del Telegraph, vi sarebbero stati due biscotti in prossimità del fornello, due dolci a cui il cane non avrebbe saputo resistere. Il figlio dei proprietari pare si trovasse al secondo piano dell’abitazione in compagnia con un amico: i due si sarebbero accorti dell’incendio a ormai fiamme elevate, quando il fumo li ha raggiunti. Recuperato il cane e gli altri animali domestici presenti in casa – due tartarughe, un serpente e un criceto – l’abitazione è stata abbandonata ed è stato richiesto l’intervento dei vigili del fuoco. Un portavoce della London Fire Brigade ha così commentato l’accaduto:

Questo dimostra quanto importante sia tenere gli animali domestici lontano dalle fiamme o dai controlli dei fornelli, assicurandosi che le superfici della cucina e dei fornelli stessi siano liberi da cibo o altri oggetti che potrebbero prendere rapidamente fuoco.

Sembra che i beni contenuti nella cucina, compresi gli elettrodomestici, siano andati in fumo. Il protagonista della vicenda è definito come un quadrupede tranquillo e docile: come lecito per gran parte dei cani, non ha semplicemente saputo resistere al richiamo della gola.

8 aprile 2015
Fonte:
Lascia un commento