Lasciata lì a bordo strada, la povera cagnolina Mercy sembrava morta, perché probabilmente investita da un auto di passaggio. Una situazione tristemente nota che purtroppo pare non trovare mai fine, figlia di un usanza terribile: quella dell’abbandono. La strada di Echo Lake Park a Fort Worth, in Texas, è tristemente nota per questo genere di situazioni e sono tanti i corpi di cani che giacciono accanto al ciglio. Per questo Judy Obregon, di passaggio per la stessa strada, ha creduto di imbattersi in un animale deceduto. La donna è nota nella zona come la “lady dei cani”, perché impegnata nel soccorso dei randagi abbandonati ma anche testimone video o fotografica dei tanti esemplari trovati morti perché investiti.

Mentre superava il corpo le è bastato uno sguardo nello specchietto retrovisore per accorgersi che la cagnolina aveva alzato la testa, con un ultimo sforzo per attirare l’attenzione dei passanti. Fermata l’auto, Judy è ritornata sui suoi passi per prestare aiuto, documentando tutto con la telecamera del suo cellulare. Nonostante Mercy non fosse in grado di muoversi, con le zampe posteriori infortunate, ha fatto di tutto per dimostrare la sua gioia scodinzolando in modo forsennato e gioioso. Sollevata di peso e inserita nell’auto, Mercy è stata condotta dal veterinario: per tutto il viaggio si è lamentata per il dolore, appoggiando la sua zampa sulla mano di Judy.

=> Scopri i PitBull salvati dai combattimenti


La Animal Hospital of Valley Ranch ha effettuato le lastre e, dati al cane i primi antidolorifici, Mercy aveva le ossa rotte probabile conseguenza di abusi e violenze. Assenti i segni di un investimento ma presenti molte cicatrici sul suo corpo, testimonianza di un passato di costrizioni e sofferenza. Nonostante tutto il cane possiede un’indole delicata e affettuosa, ed è stata accolta dalla Creekside 24-Hour Pet Care per un recupero completo che proseguirà presso uno stallo casalingo. Judy, ripassando per la stessa strada, si è imbattuta in un cane morto con le stesse lesioni di Mercy. Una conferma di un sistema che probabilmente addestra e tortura i cani per i combattimenti, per questo ora la polizia sta monitorando la situazione. Nel frattempo Mercy è in cura in attesa di un futuro felice e sicuro.

28 ottobre 2016
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento