Un’altra triste vicenda di abbandono ha colpito un bellissimo cane sedicenne di razza Pastore scozzese. Nonostante l’incredibile bellezza ed eleganza l’animale è finito in canile, senza nessun ripensamento da parte degli ex proprietari. La scusa come sempre è la stessa, ovvero la mancanza di tempo. Ma ciò che si cela dietro a questo genere di rifiuti è quasi sempre legato all’età dell’animale, alla difficoltà seppur blanda di dover seguire un essere con qualche problema. Un atteggiamento che sottolinea come il cane, anche ai giorni nostri, sia considerato ancora un oggetto da sostituire all’occorrenza.

Il povero e tranquillo Pastore scozzese si è quindi ritrovato presso lo Humane Society Serving Crawford County in Ohio, confuso e spaesato dal nuovo luogo. Nonostante il gesto, il povero cane ha seguito con dignità e fiducia il personale del posto, consapevole che non avrebbe più rivisto la sua amata famiglia. Sembra impossibile eppure è realtà: la fedeltà, l’amore, la fiducia e l’affetto di 16 anni di vita insieme sono stati spazzati via in pochi secondi. La sua storia è stata subito illustrata sulla pagina Facebook del centro, scatenando un vero putiferio di commenti spesso negativi.

Cane anziano

Humane Society Serving Crawford County via Facebook

Per fortuna la struttura può contare sul supporto di molte famiglie e persone che si offrono di accogliere gli animali in stallo, oppure in affidamento. In particolare se sono anziani e malati. Ed è ciò che è successo al povero Pastore scozzese che, finalmente, potrà godere con grazia degli ultimi anni della sua vita. Come mostra la foto pubblicata su Facebook, le due donne che lo accoglieranno lo hanno abbracciato con affetto, piangendo lacrime amare. Incredibile come due sconosciute possano provare tanta empatia verso un cane a loro estraneo, mentre la famiglia d’origine abbia scartato il povero cane in canile senza nessun ripensamento. Ciò che ha colpito gli osservatori è stata la profonda calma e dignità dell’animale, quei suoi occhi stanchi ma buoni e quel suo senso di smarrimento scomparso al momento dell’abbraccio finale.

5 novembre 2015
Fonte:
Lascia un commento