Una storia particolare quella di Bluey, un bellissimo esemplare di Weimaraner di otto anni, costretto a indossare degli stivaletti di gomma durante le passeggiate. La necessità si è fatta impellente dopo il trasferimento del cane e della sua famiglia dalla città alla campagna, con il peggioramento di alcuni sintomi allergici. Camminare all’aria aperta, specialmente durante la stagione invernale, provoca arrossamento e infiammazione delle zampe del cane: Bluey conclude sempre il suo giro leccandosi e mordendo freneticamente le zampe doloranti.

La proprietaria, Julie Farr, è da sempre a conoscenza dell’allergia che attanaglia il cane e rende le sue uscite un supplizio. Per questo motivo si è fatta urgente la necessità di indossare gli stivaletti di gomma, acquistati per la cifra di 100 dollari presso un sito specializzato. Una soluzione che all’inizio ha turbato visibilmente il cane, restio a indossarli per camminare. Ma dopo una serie di incoraggiamenti e piccoli premi Bluey ha ceduto, preferendo correre all’aperto con il suo amico Percy, un cucciolo di razza Jack Russell Terrier.

Gli stivaletti sono in gomma tecnica e si chiudono con un apposito velcro, in questo modo le zampe rimangono protette e non subiscono l’esposizione agli agenti esterni. E proprio grazie alla loro presenza le ferite e i tagli sono visibilmente migliorati, Bluey non lecca più le estremità fino a morderle e la guarigione è in corso.

Dopo una serie di tentativi tra creme, medicine, sacchetti legati a ogni zampa, la proprietaria era pronta a rassegnarsi. Ma grazie alla scoperta degli stivaletti, la loro vita è cambiata. Il tipo di allergia che ha colpito Bluey è legata all’ambiente esterno, all’aria e probabilmente al contatto con il terreno. Così il cane assume una pastiglia di antistaminico al giorno e segue una dieta regolare. Nonostante un esordio un po’ incerto, con relativa camminata buffa e scoordinata, ora Bluey adora indossare i suoi calzari e correre per i prati: le paure iniziali sono state accantonate e il cane affronta le uscite con gioia e allegria.

28 gennaio 2014
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento