Il legame tra uomo e cane è un vincolo forte e reale, in molti casi il quadrupede dimostra apertamente il suo affetto e la sua fedeltà nei confronti dell’umano. In altri supera i comportamenti standard e si addentra nel mondo della protezione, della cura e della guida divenendo a tutti gli effetti un vigile tutore. È il caso dei cani guida o dei cani addestrati appositamente per svolgere più compiti, sia come compagni di Pet therapy che validi assistenti per persone con disabilità fisiche e cognitive. Un supporto fondamentale e letteralmente vitale per moltissimi pazienti colpiti da problematiche di questo tipo. Danielle Jacobs dell’Arizona ne è un esempio: ha voluto mostrare come la presenza del suo cane sia per lei un’ancora di salvezza in un mondo condizionato dalla sindrome di Asperger.

Con molto coraggio ha condiviso su YuoTube una ripresa privata, un tipico momento legato alle tante crisi quotidiane della SA. La donna appare visibilmente scossa e in lacrime, in presa all’autolesionismo con forti colpi su capo e petto. Danielle piange e si dispera, mentre il cane Samson interviene in suo aiuto allontanandole la mano e impedendole di ferirsi. Come mostra il video, la donna si siede per terra ancora frustrata dal pianto, il cane di razza Rottweiler le si accuccia accanto e cerca di distrarla, consolandola con piccole spinte del muso e leccatine. Un’immagine straziante per la sua sincerità e delicatezza, dove l’animale cerca in tutti i modi di soccorrere Danielle.

La donna ha voluto mostrare la verità dietro questa sindrome così poco nota, conosciuta come disturbo pervasivo dello sviluppo e imparentata con l’autismo. I sintomi più comuni sono la fobia sociale, la depressione, l’ansia e il disturbo ossessivo-compulsivo. A differenza dell’autismo, vi è un’interazione sociale ma spesso questa appare goffa e lenta, il paziente non riesce a stabilire uno stato empatico fluido. Come spiega la stessa Danielle, la decisione di pubblicare il video vuole essere di supporto nei confronti di chi condivide la stessa sindrome, una finestra nei confronti di una malattia ancora misteriosa:

Questo è un attacco e Samson è stato addestrato per riconoscere gli attacchi depressivi o quando mi infliggo dei colpi.

A dispetto dei timori iniziali la clip ha ricevuto molti commenti di vicinanza e affetto, anche da parte di amici e parenti di persone colpite dalla stessa sindrome.

18 giugno 2015
Fonte:
Lascia un commento