Mentre percorreva in auto le strade di un quartiere della città statunitense di Houston, la giovane Tania Stephanie Cheek si è imbattuta in una presenza davvero particolare, corredata da un biglietto di carta. Un povero quadrupede simile a un American Pit Bull Terrier, legato a un albero e con accanto una ciotola, un sacchetto pieno di crocchette.

La ragazza, che il servizio di dog sitting Paws on a Stroll, si è subito fermata per controllare il foglietto. La nota trascritta chiedeva di prendersi cura del cane, senza indicare nome o altre richieste particolari. Il povero animale, piuttosto educato e tranquillo, sembrava attendere il supporto dei passanti protetto dall’ombra di alcuni alberi alti. Ma la giornata afosa, l’assenza di acqua nella ciotola, lo avevano stressato particolarmente. Il cucciolone, immortalato come testimonianza del ritrovamento, è apparso sorridente ma speranzoso di lasciare la situazione di costrizione.

=> Scopri l’American Pit Bull Terrier


Così Tania, dopo aver cercato supporto da parte di qualche amico, ha caricato il cane in macchina. L’animale è apparso pensieroso e triste mentre, seduto sul sedile posteriore, osservava la città scorrere fuori dal finestrino. Forse intento a cercare negli occhi dei passanti lo sguardo del suo proprietario. Tania ha trovato per lui uno stallo momentaneo, presso l’abitazione di un suo conoscente. Il cane, ribattezzato Solo, è stato accolto in cortile con tanto di riparo, cuccia, cibo e acqua. E, senza perdersi d’animo, Tania ha subito diffuso la storia di Solo via social network. Ricevendo una valanga di richieste di adozione e di interessamento.

=> Scopri i Pit Bull salvati dai combattimenti


Non sapendo come muoversi correttamente ha preferito rivolgersi all’associazione Love And Rescue, specializzata nel trovare casa e famiglia per cani in canile e in rifugio. Il gruppo ha suggerito un procedimento di verifica delle varie richieste, che ha permesso di scartare quelle meno affidabili favorendo solo il benessere di Solo. E durante la fase di selezione e ricerca si è palesata un’alternativa molto valida, l’adozione presso la casa della madre della ragazza. La donna e il padre adottivo di Tania hanno accolto Solo che, con il supporto dell’altro cane di famiglia, si sta integrando perfettamente. Per il momento l’animale mostra ancora qualche timore nei confronti dei rumori forti, privilegiando le corse senza ritorno. Ma la famiglia sta lavorando su questo, per permettere a Solo maggiore serenità e indipendenza.

31 luglio 2017
Fonte:
Lascia un commento