Cane abbandonato e malato trova la felicità

Una piccola favola per Tyron, un cane di razza Pit Bull, trovato nel 2015 mentre vagava smarrito lungo una via trafficata. Sulla superstrada dove ciondolava confuso, le auto facevano fatica a evitarlo, mentre le segnalazioni della sua presenza si susseguivano forsennatamente. Sul posto era intervenuta una nota associazione che si occupa di salvare i cani in condizioni disastrose, la molto amata Hope for Paws. Ma anche due agenti erano subito giunti sul posto, prestando aiuto e sostegno. Il povero animale, del tutto frastornato, si era quindi diretto verso l’auto di Eldad Hagar, fondatore dell’associazione, cercando riparo. L’uomo si era sdraiato a terra e, rassicurando il cane, lo aveva preso mettendogli un guinzaglio.

Del tutto nervoso, stressato e sotto shock, il cane era stato condotto immediatamente dal veterinario, che gli aveva riscontrato la presenza di più di duecento zecche, con infiniti morsi che gli procuravano dolore. Curato, medicato e nutrito, Tyrion ha poi trascorso i primi giorni dormendo, recuperando le forze e le energie. Ma anche imparando a riconoscere i suoi soccorritori, fidandosi gradualmente della loro presenza e del loro impagabile aiuto. La fortuna ha successivamente puntato gli occhi sul povero animale permettendogli di trovare stallo e poi adozione, in una famiglia molto amorevole dove il cane è stato ribattezzato Amos. La nuova proprietaria Lisa Kendall e la sua famiglia amano profondamente il nuovo amico, che è ora un animale serafico, pacifico e davvero affettuoso.

=> Scopri tutto sul PitBull

Totalmente accantonato il dolore del passato, Amos ama trascorrere il suo tempo sonnecchiando e accogliendo con entusiasmo tutti i visitatori. Il terrore di un tempo è svanito, grazie anche all’amore delle sue due sorelline umane: le figlie di Lisa. Con loro trascorre pomeriggi interi a rotolarsi nel giardino di casa, affascinando i vicini per il suo incredibile entusiasmo. Nonostante la mole Amos, è un cane pacifico, goffo ed entusiasta delle coccole.

15 novembre 2016
Fonte:
Lascia un commento