Un nuovo caso di maltrattamento degli animali dimostra quanto ancora debba essere fatto per sensibilizzare sulla questione dell’abbandono di cani. Il tutto è avvenuto a Kansas City, negli Stati Uniti, ma la storia non sembra tanto dissimile da quelle che appaiono sulla cronaca italiana durante il corso dell’estate. Una piccola cagnolina di solo 12 settimane è stata rinchiusa in un’automobile e per ben quattro settimane è rimasta prigioniera in un parcheggio. Per un vero e proprio miracolo l’animale è riuscito a sopravvivere un mese intero senza acqua né cibo, finché non è stato trovato e soccorso.

>>Scopri Elisabetta Canalis contro l’abbandono di cani in auto

L’automobile abbandonata è stata rinvenuta lo scorso 8 aprile e quindi trasportata in un’autorimessa, così come consuetudine in questi casi. Nessuno si è però accorto della presenza della cagnolina, forse nascosta per impaurita. Fortunatamente, qualche giorno fa la cucciola è stata avvistata dal parabrezza del veicolo e subito portata in salvo. Chiamata la polizia, che ha provveduto alla sua liberazione, la cagnolina è stata affidata alle cure del KC Pet Project.

>>Scopri come salvare un cane chiuso in auto

A quanto pare, nonostante la tenerissima età, la piccola è riuscita a sopravvivere grazie ad alcuni avanzi di un sacchetto di fast food dimenticato nell’automobile. E grazie anche a questa primavera freddolosa che sta coinvolgendo tutto l’emisfero nord del pianeta, perché se le temperature fossero state più elevate e il sole battente per Kia – così è stata ribattezzata – la morte sarebbe immediatamente sopraggiunta.

Un vero e proprio miracolo e, sebbene la cucciola appaia spaventata e denutrita, non è in pericolo di vita. Le autorità stanno ora controllando la proprietà del veicolo e, qualora i colpevoli dell’abbandono venissero trovati, saranno accusati di maltrattamento di animali.

Fonti: VetStreet, KSHB

8 maggio 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento