L’ennesimo caso di abbandono di cani finisce sulla cronaca internazionale. Questa volta, però, non è solo il dolore dell’animale a far capolino sui media, ma anche la speranza di identificare il colpevole. Tutto accade negli Stati Uniti, dove una donna ha bruscamente abbandonato il suo amico a quattro zampe in una stazione di servizio. Ripresa dalle telecamere di sicurezza, su di lei pende ora una taglia.

Il tutto è successo nei pressi di Long Island alla fine di giugno: un’automobile bianca si ferma nel parcheggio, scarica un cane – un piccolo meticcio – e riparte a velocità sostenuta. Delle immagini strazianti, non solo per la reazione addolorata del cucciolo, ma anche per la presenza di bambini ad assistere alla scena.

Il filmato ripreso dalle telecamere a circuito chiuso del benzinaio lascia interdetti per la sua crudezza. La proprietaria, una giovane sulla trentina, apre lo sportello al cane con la scusa di una passeggiata. Rimontata velocemente in auto, la partenza non può avvenire poiché l’animale si posiziona all’altezza del cofano, implorante per essere fatto rientrare nel veicolo. Un passeggero abbassa quindi il finestrino e lancia del cibo per distrarre il quadrupede, la vettura sgomma via e al cane non resta che partire per un estenuante inseguimento. Sui sedili posteriori, quattro bambini probabilmente tra i 3 e i 5 anni.

Questo primo e maldestro tentativo, tuttavia, non va a buon fine. Un testimone, sconvolto dalla scena suo malgrado assistita, monta in auto e blocca la strada alla proprietaria. Avvicinatosi al finestrino per richiedere spiegazioni, la giovane comunica di non poter più mantenere il cane e di essere quindi stata costretta all’abbandono. Non potendo intervenire diversamente, il testimone consiglia di consegnare il cucciolo a un rifugio, affinché possa essere adeguatamente accudito: trovandosi su una strada molto trafficata, l’animale avrebbe potuto perdere le vita e causare pericolosissimi incidenti. A nulla è però servito questo tentativo di convincimento: dopo 5 miglia, la donna ha nuovamente abbandonato l’animale, lanciandolo brutalmente dal finestrino della vettura. La SPCA ha quindi rilasciato un profilo identificativo della responsabile e offerto un premio di 2.000 dollari per chiunque fornisse informazioni utili alla sua cattura: l’abbandono dei cani è infatti un reato negli USA.

4 luglio 2014
Fonte:
Lascia un commento