Camminare ogni giorno per la prevenzione naturale dell’artrite. A sostenerlo i ricercatori statunitensi della Boston University, secondo i quali sarebbero sufficienti 6.000 passi o l’equivalente di circa 5 chilometri per tenere in forma le ginocchia e ridurre il rischio di ammalarsi.

Nello studio sugli effetti del camminare e tenere in esercizio le gambe contro l’artrite sono stati inclusi quasi 1.800 uomini e donne, di età compresa tra i 50 e i 79 anni, con problemi di artrite alle ginocchia o con un alto rischio di svilupparne gli effetti in futuro.

Muniti di pedometro, i partecipanti hanno misurato la distanza percorsa ogni giorno per una settimana. In più è stato chiesto loro di compilare un questionario riportando le difficoltà incontrate nell’esercizio e il tipo di abbigliamento indossato.

A distanza di due anni il test è stato ripetuto, confrontando i risultati ottenuti in precedenza con quelli relativi alla seconda prova. Soltanto un ristretto numero di coloro che percorreva almeno 6.000 passi (circa 2,5 km) aveva visto peggiorare le proprie condizioni in maniera evidente, mentre chi raggiungeva almeno i 4,8 km al giorno otteneva notevoli benefici.

Il rischio di vedere peggiorata la propria mobilità si sarebbe ridotto del 20% per ogni mille passi compiuti oltre i 6.000, in accordo a quanto riportato sulla rivista Arthritis Care & Research. Questo in quanto l’esercizio fisico svolto contribuirebbe alla naturale lubrificazione delle articolazioni delle ginocchia.

Stando ai risultati ottenuti, il Dr. Daniel White ha affermato come un esercizio come la camminata possa sostituire, così come i passi compiuti facendo giardinaggio o lavoretti in casa, in tutto e per tutto gli effetti di un allenamento in palestra:

Noi incoraggiamo quelli che presentano, o sono a rischio di, osteoartrosi a camminare almeno 3mila o più passi al giorno e ultimamente a progredire fino a 6mila passi giornalieri per minimizzare il rischio di sviluppare difficoltà motorie.

Come medici dovremmo incoraggiare a camminare i nostri pazienti con osteoartrosi alle ginocchia. Dovremmo metterli in condizione di misurare la loro attività fisica con un pedometro, così come le persone misurano il loro peso con una bilancia.

6 ottobre 2014
Fonte:
Lascia un commento