Cambiamenti climatici: Trump, via riferimenti da siti web governativi

L’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump starebbe silenziosamente censurando ogni riferimento ai cambiamenti climatici sui siti web federali (.gov). Lo rivela un nuovo rapporto condiviso nelle scorse ore in seguito a un’indagine condotta dal The Environmental Data & Governance Initiative.

=> Scopri tutto sui cambiamenti climatici

Nello specifico, il report di EDGI evidenzia in dettaglio come i riferimenti ai cambiamenti del clima e ai gas serra siano stati cancellati dalle pagine web del governo USA da quando il presidente Trump è entrato in carica. Si legge che:

Il nostro esame sui cambiamenti in molte agenzie federali durante il primo anno dell’amministrazione Trump dimostra una riduzione sistematica dell’accesso alle informazioni e ai contenuti climatici. I collegamenti sono stati rimossi dalle pagine o resi inutili, la lingua è stata modificata per alterare l’enfasi e le menzioni sugli argomenti relativi ai cambiamenti climatici, e interi siti web sul clima sono stati rimossi e resi significativamente meno accessibili.

Ecco ad esempio un confronto di quanto appariva prima e quanto mostra ora il Bureau of Land Management (un sito del governo statunitense) in relazione all’energia pulita e rinnovabile, oggi non più una priorità nazionale:

priorita-usa-cambiamenti-climatici

EDGI

Sebbene non vi siano prove sui dati rimossi in massa, il gruppo suggerisce che le modifiche potrebbero aver reso più difficile l’accesso alle informazioni da parte delle persone, ma anche dei responsabili politici, scienziati e ricercatori. Trump non ha fatto mistero del fatto che il cambiamento climatico non sia una priorità per lui, rimuovendolo anche dall’elenco delle minacce alla sicurezza nazionale.

12 gennaio 2018
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento