Cambiamenti climatici: Italia a rischio, ecco gli effetti attesi

Italia a forte rischio per colpa dei cambiamenti climatici. Questo il messaggio arrivato dal convegno “Simposio Internazionale Health and Climate Change” promosso dall’Istituto Superiore di Sanità di Roma, durante il quale si è lavorato per mettere a punto un documento che evidenziasse le azioni necessarie e concrete per la difesa del territorio e delle popolazioni che lo abitano.

L’Italia non è quindi esente dagli effetti dei cambiamenti climatici, hanno sottolineato gli esperti riunitisi durante la tre giorni romana, con il Bel Paese destinato nel prossimo futuro a essere sempre più vittima di eventi meteorologici estremi quali alluvioni e allagamenti costieri, ma anche ondate di calore, pericolo incendi, rischio sismico, peggioramento della qualità dell’aria e aumento della presenza di nuovi vettori di malattia. Stando ad alcune stime elaborate dal CNR soltanto in Italia 45 mila persone sono state evacuate, dal 2010 ad oggi, a causa di tali avvenimenti o per motivazioni ad essi collegate.

=> Leggi le dichiarazioni ISS sui rischi legati ai cambiamenti climatici

Un pericolo che nel mondo interesserà circa 8 miliardi di persone entro il 2030, e che in Italia vedrà aumentare le ondate di calore a livelli mai visti finora: in base allo scenario di minori emissioni di CO2 le giornate soggette a caldo intenso diventeranno entro il 2100 circa 75 all’anno, mentre nella peggiore delle ipotesi risulteranno intorno alle 250. Evidenti gli impatti per la salute, con le categorie più sensibili a forte rischio di mortalità prematura.

==> Leggi di più sul rischio salute legato ai cambiamenti climatici

Tra le categorie ritenute più a rischio figurano, oltre agli anziani e alle persone affette da patologie croniche di tipo cardiaco o respiratorio, anche i bambini. Secondo quanto evidenziato durante la tre giorni romana le ondate di calore in Italia porteranno all’aggravarsi delle malattie respiratorie: i dati attuali mostrano già un recente aumento del 12% dei ricoveri pediatrici per disturbi di questo tipo.

6 dicembre 2018
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento