Cambiamenti climatici: acidità degli oceani scioglie le conchiglie

I cambiamenti climatici stanno davvero mettendo a rischio la salute del nostro pianeta. Molti studi recenti si sono concentrati sugli effetti che i cambiamenti del clima possono avere sui coralli.

I ricercatori sono sempre più consapevoli di come i cambiamenti climatici stiano portando sempre di più all’acidificazione degli oceani. Tutto ciò è negativo per i molluschi che hanno dei gusci a conchiglia. Uno studio che ha visto impegnati ricercatori giapponesi e del Regno Unito ha dimostrato gli effetti dell’incremento dell’anidride carbonica dell’acqua degli oceani sul tritone, un mollusco con conchiglia. Gli autori dello studio hanno sottolineato:

Usando la tomografia computerizzata abbiamo mostrato come l’acidificazione influisca negativamente sullo spessore, densità e struttura del loro guscio, causando un visibile deterioramento della superficie.

=> Scopri quali cibi rischiano di scomparire a causa dei cambiamenti climatici

Questa conseguenza potrebbe colpire tutte le specie dotate di conchiglie, innescando un circolo vizioso negativo in termini di catena alimentare. Secondo gli esperti tutto ciò può rappresentare un grande pericolo perché interferisce sui processi biologici degli animali che vivono nell’acqua degli oceani. Il dottor Ben Harvey, dell’Università di Tsukuba, ha fatto presente:

L’acidificazione degli oceani è una chiara minaccia per la vita marina perché agisce come un fattore di stress per molti animali. Qui abbiamo scoperto come la capacità del tritone di produrre e mantenere la conchiglia sia ostacolata dal pH, con l’acqua marina corrosiva che la rende più levigata, più sottile e meno densa.

22 ottobre 2018
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento