Calvizie: tuorlo d’uovo rimedio naturale secondo studio giapponese

La calvizie è un problema che affligge molti uomini. È difficile trovare un rimedio valido contro questo problema, eppure un nuovo studio giapponese mette in risalto le proprietà del tuorlo d’uovo, che potrebbe essere utilizzato proprio per contrastare la calvizie.

I risultati della ricerca sono stati pubblicati sul Journal of Medicinal Food. Gli esperti del dipartimento di dermatologia rigenerativa dell’Osaka University Graduate School of Medicine hanno eseguito uno studio, attraverso il quale hanno dimostrato come nel tuorlo d’uovo si potrebbero nascondere alcune sostanze davvero efficaci contro l’alopecia.

In particolare l’effetto anti calvizie sarebbe dettato da un composto che gli scienziati hanno chiamato HGP, che è la sigla per Hair Grow Peptide. Dopo aver effettuato diversi test gli esperti hanno avuto l’occasione di vedere come questo composto sia in grado di stimolare la crescita dei capelli.

=> Scopri i benefici delle mele annurche contro la calvizie

Quindi potrebbe costituire una valida alternativa ai tradizionali farmaci che attualmente sono disponibili in commercio, i quali spesso hanno degli effetti collaterali non indifferenti. I ricercatori hanno dichiarato:

Nei polli il piumaggio inizia a svilupparsi precocemente, 14-15 giorni dopo la schiusa. Abbiamo perciò ipotizzato che l’uovo di gallina contenga un fattore chiave per la crescita dei capelli.

=> Leggi quali sono i rimedi naturali contro la calvizie

I ricercatori hanno scoperto che i composti del tuorlo d’uovo sono in grado di stimolare la produzione di un fattore di crescita vascolare, che è proprio lo stesso utilizzato nei farmaci anti calvizie. Il composto sarebbe in grado di stimolare anche la crescita delle cellule del follicolo pilifero.

L’azione anti calvizie di questo composto è già stata dimostrata ampiamente negli studi in laboratorio condotti sui topi e ci sono ampie evidenze anche per quanto riguarda la crescita dei capelli nelle forme di calvizie che interessano le donne.

Proprio per questi motivi gli scienziati ritengono che lo stesso effetto si potrebbe riscontrare negli uomini affetti da alopecia. Se così fosse potremmo avere a disposizione un rimedio in più e del tutto naturale per favorire la crescita dei capelli.

4 settembre 2018
Lascia un commento