La fine della loro storia d’amore è stata ufficializzata qualche giorno fa. Eppure vi sarà ancora un punto d’unione tra Calvin Harris e Taylor Swift, i quali pare si siano lasciati in modo del tutto amichevole, rappresentato dai gatti della popstar più amata degli ultimi tempi. Secondo quanto riferiscono le fonti statunitensi, infatti, Calvin avrebbe espresso il desiderio di continuare a frequentare i due simpatici felini.

La loro storia è durata più di 15 mesi, ma si è interrotta pochi giorni fa. L’annuncio è arrivato tramite Twitter, tramite l’account di Harris, con un messaggio sereno e pacifico condiviso dalla stessa Swift. Terminato l’amore, però, nessuna separazione definitiva: i due pare siano pronti a incontrarsi regolarmente per l’affetto reciproco che li unisce ai loro gatti.

I, Dr. Grey, can confirm that I am in fact, allergic to joy.

A photo posted by Meredith Swift (@meredithswift) on

I due animali, Dr Meredith Grey e Detective Olivia Benson, sono stati spesso protagonisti degli scatti virali dell’ex coppia, tanto da essere divenuti un piccolo fenomeno virale. Di proprietà della cantante, l’ex amato in questi quindici mesi avrebbe sviluppato un rapporto molto intenso con tutti i due felini, tanto da chiedere ufficialmente di poterli frequentare. A riportarlo è Yahoo News e, al momento, sembra che la richiesta sia stata accordata.

Non è dato sapere, tuttavia, come verrà amministrata la custodia – se così si può definire – dei due adorabili micini. Non si esclude, ad esempio, che di tanto in tanto Calvin possa portarli con sé, per una sorta di improvvisato affidamento condiviso. Nel frattempo, People riferisce come la rottura fra la coppia d’oro della musica sia stata del tutto priva di drammi, senza discussioni né recriminazioni. Si sarebbe trattata di una decisione del tutto condivisa, ragionevole e altrettanto amichevole. Taylor Swift è una delle tante VIP a stelle e strisce che ha deciso di rendere pubblico il proprio amore per gli animali domestici, come Miley Cyrus, Britney Spears, Demi Lovato e molte altre ancora.

8 giugno 2016
Fonte:
Lascia un commento