Chiunque può sperimentare, in diverse fasi della vita, una modifica del proprio desiderio erotico. Si tratti di periodi più stressanti rispetto alla normale quotidianità, di un momento particolarmente ansioso della propria esistenza o di qualsiasi altra ragione, il calo del desiderio può rappresentare un ostacolo per una soddisfacente vita di coppia. Esistono, tuttavia, degli alimenti che possono risultare d’aiuto in questo senso, poiché ricchi di principi nutritivi rinvigorenti sia per la mente che per il fisico.

=> Scopri i cibi che fanno bene all’umore


Prima di cominciare, è bene sottolineare come le cause della riduzione del desiderio sessuale debbano essere preventivamente, e necessariamente, vagliate da uno specialista. Questa condizione, infatti, può essere determinata anche da precise condizioni dell’organismo, come dei cambiamenti ormonali e alcune patologie, di conseguenza è imperativo ricevere il consulto di un medico e seguirne i consigli di cura. Ancora, la condizione potrebbe essere anche determinata da ragioni psicologiche e, pertanto, ideale sarà intraprendere un percorso con un terapeuta. Solo dopo ever escluso tutte queste cause, avendo quindi certezza si tratti solamente di una problematica transitoria dovuta ai ritmi di vita, sarà possibile sperimentare con gli alimenti.

Alimenti per lui

Sono molti gli alimenti che possono contribuire al recupero di una passione erotica un po’ sopita, da abbinare a uno stile di vita sano. Soprattutto per il genere maschile, un’alimentazione equilibrata basata sul modello della dieta mediterranea, abbinata a una sufficiente attività fisica, può contribuire a sensibili miglioramenti. Questo perché i cibi sani riducono i rischi a livello cardiocircolatorio, ad esempio allontanando l’accumulo di colesterolo, ma anche poiché lo sport è di stimolo al testosterone, il principale ormone legato al desiderio sessuale maschile.

Tra gli alimenti che possono risultare d’aiuto, utili potrebbero essere tutti quegli ortaggi naturalmente ricchi di zinco. Questo minerale, infatti, è essenziale per la produzione proprio di testosterone, alleato irrinunciabile per una buona esistenza intima. In questo senso, i semi di zucca potrebbero rappresentare la proposta più indicata: oltre al buon apporto di questo minerale, infatti, contengono buoni livelli di Omega-3, essenziali per la salute del cuore e dell’intera circolazione. Vene e arterie in forma, tra l’altro, rappresentano la chiave per migliorare le performance, nonché allontanano il rischio di deficit erettivi.

=> Scopri gli alimenti amici dell’erezione


Qualora il calo del desiderio fosse connesso a un momento psicologico difficile, tra stress e ansie, altrettanto consigliato potrebbe essere il cioccolato fondente. Tra le varie proprietà del cacao e dei suoi derivati, infatti, vi è l’apporto di teobromina: si tratta di un alcaloide naturale con effetto stimolante sul sistema nervoso centrale, capace di incrementare la produzione di serotonina e, conseguentemente, innalzare i livelli di soddisfazione e serenità. Azione simile sulla serotonina deriva dagli alimenti prodighi di triptofano, naturalmente presenti negli ortaggi a foglia verde, quali la lattuga.

Tra gli altri cibi si elencano il fieno greco, ricco di saponine steroidiche dalle proprietà vasodilatatrici, ma anche il rinvigorente ginseng, il peperoncino, lo zenzero, la quinoa e l’avocado, quest’ultimo fonte super-energetica utile prima della prestazione. Non si sottovaluti, infine, un ingrediente tanto diffuso quanto il pomodoro: garantisce un apporto corretto di licopene, alleato del benessere della prostata.

Alimenti per lei

Sono molti gli alimenti che possono contribuire al benessere dell’intimità femminile, agendo anche sul fronte del desiderio. Così come per la controparte maschile, uno stile di vita sano e un’alimentazione basata sul modello della dieta mediterranea avranno effetti immediati. Il movimento e l’attività fisica, in particolare, hanno un’azione regolatrice a livello ormonale, soprattutto nel rilascio di serotonina e ossitocina.

=> Scopri gli sport amici del sesso


Ideale sarà una buona idratazione, quindi si suggerisce di bere almeno 1.5 litri d’acqua al giorno, poiché preventiva per dei disturbi femminili frequenti a livello urinario che, come conseguenza, portano anche a un calo del desiderio. Le bacche di Goji, invece, potrebbero stimolare la funzione ormonale grazie all’elevato contenuto di antiossidanti, quali la vitamina E. Non bisogna sottovalutare, inoltre, i benefici della frutta secca, in particolare noci e mandorle: poiché ricchi di L-arginina, stimolante proprio a livello di libido, non dovrebbero mai mancare nella dieta quotidiana. Allo stesso tempo, l’anguria potrebbe aumentare l’idratazione, la diuresi e l’afflusso sanguigno a livello delle mucose genitali, mentre tè verde e camomilla stimolano le naturali barriere protettive a livello vaginale, allontanando infezioni urinarie.

In caso di stress o di un periodo psicologico particolarmente complesso, analogamente agli uomini, ideale sarà l’assunzione di cioccolato fondente, grazie all’azione stimolante per la serotonina, quindi tutte le verdure a foglia verde e ricche di triptofano, quali la lattuga.

29 aprile 2017
Lascia un commento