Caldo record, ecco Caronte: temperature saranno le più alte in 15 anni

Il caldo record non accenna ad allentare la sua morsa sull’Italia. Dopo il passaggio di Giuda ecco che il Bel Paese sarà oggetto delle attenzioni di Caronte, un anticiclone proveniente dall’Africa che porterà le temperature fino a livelli mai toccati negli ultimi 15 anni.

=> Leggi il decalogo salvavita contro il caldo diffuso da Coldiretti

L’arrivo di Caronte porterà un caldo ben oltre le medie di giugno, con temperature percepite che già da domenica dovrebbero giungere a ridosso dei 40 gradi (in media tra i 38 e i 39 gradi). Attenzione però al fattore umidità, che potrebbe innalzare tali valori fino ai 42 gradi tra il 28 e il 29 giugno. Nel mirino soprattutto le Regioni del Centro-Sud.

La nuova ondata di caldo preoccupa non soltanto dal punto di vista socio-sanitario, con il crescente rischio di colpi di calore e abbassamento di pressione. Due fronti sono particolarmente critici: il pericolo siccità e quello incendi, due piaghe che potrebbero danneggiare in maniera grave territorio e agricoltura italiani.

=> Scopri cosa fare per aiutare gli animali in caso di caldo eccessivo

La siccità preoccupa in particolar modo la Provincia di Roma, dove in diverse aree sono scattati provvedimenti di erogazioni a singhiozzo, e in Sardegna, dove in Gallura avvengono razionamenti per zona tra gli agricoltori presenti. Non facile la situazione anche in Lombardia, Toscana, Piemonte ed Emilia Romagna.

Rischio fornitura idrica a Genova, dove secondo Enrico Pignone (consigliere delegato all’Ambiente della Città Metropolitana) manca appena un mese e mezzo prima che si entri in “riserva”. Lo stesso consigliere ha dichiarato inoltre:

Se continuerà così, ad agosto scatterà lo stato di ‘attenzione’ e dovremo tenerci i 4 milioni di metri cubi che ogni anno diamo in solidarietà alla provincia di Piacenza non rinnovando l’accordo.

Laghi, acqua di falda e fluente: tutto ci servirà per affrontare l’emergenza fin quanto terminerà questo caldo torrido e se sarà necessario per garantire l’uso domestico.

21 giugno 2017
Lascia un commento