Calabria, squalo raggiunge la spiaggia: terrore fra i bagnanti

Uno squalo si avvicina pericolosamente alla riva, destando grande preoccupazione tra i bagnanti. Una scena non così inusuale per molti Paesi del mondo affacciati sull’Oceano, basti pensare al gran numero di segnalazioni che vengono registrate ogni anno sulle coste occidentali degli Stati Uniti, eppure l’ultimo caso è avvenuto in Italia. Il tutto è accaduto in Calabria, dove un esemplare ha raggiunto un gruppo di nuotatori, intenti a concedersi un po’ di refrigerio dalla calura estiva.

L’episodio, ripreso dalle videocamere degli smartphone e rapidamente condiviso sui social network, è avvenuto a Sibari, in provincia di Cosenza. Mentre decine di persone si stavano concedendo un rinfrescante bagno in mare, è improvvisamente apparso uno squalo, molto vicino alla riva. Un fatto che ha destato terrore fra i presenti, i quali si sono precipitati fuori dall’acqua pur di evitare conseguenze. Le dimensioni dell’esemplare pare fossero decisamente rilevanti, così come ha commentato una delle bagnanti presenti:

=> Scopri la vita e le abitudini dello squalo


Uno squalo così grande non l’avevo visto nemmeno alle Maldive.

L’esemplare in questione, così come spiega il Corriere della Sera, è probabilmente una Verdesca, uno squalo molto comune del Mediterraneo. La varietà che si trova nei nostri mari sono lievemente più piccole rispetto a quelle oceaniche e, di solito, preferiscono acque profonde e aperte. È infatti davvero insolito incontrarle in prossimità della riva, a meno che non siano particolarmente giovani o in difficoltà. Gli esemplari presenti nel Mediterraneo sono considerati mediamente pericolosi per l’uomo: sebbene non siano soliti attaccare, poiché preferiscono altri tipi di prede, potrebbero comunque causare ferite anche importanti.

=> Scopri gli squali balena, in via d’estinzione


In ogni caso, l’avvistamento in Calabria si è risolto positivamente: nessun bagnante è entrato in contatto con l’animale, non si registra quindi nessun tipo di conseguenza, fatta eccezione per la sorpresa e lo spavento.

10 luglio 2018
Immagini:
Lascia un commento