Un’intera esistenza trascorsa al buio e all’interno di una gabbia, è quello che ha vissuto una piccola cagnolina di nome B.B. Il minuscolo esserino, di razza Barboncino Toy, è stato tratto in salvo dalla Humane Society of the United States (HSUS), proprio durante un controllo all’interno di un’abitazione in North Carolina. L’associazione ha così scoperto un’attività clandestina nella cantina della casa, un allevamento segreto di cani. Nota come puppy mill, questo genere di produzione frutta molti soldi, ma in modo illegale e con forte sfruttamento dei quadrupedi. Gli esemplari, quasi sempre femmine, vivono completamente reclusi in gabbie di ferro dal piccolo formato. Le gravidanze si susseguono di continuo, senza la possibilità di sgambare, muoversi adeguatamente, ricevere le giuste cure e l’alimentazione più adatta.

Anche in questo caso gli esemplari tratti in salvo sono apparsi piuttosto deperiti, frustrati dalla reclusione e spaventati. B.B. spiccava per il suo formato davvero ridotto, il pelo sporco, arruffato, perché costretta a vivere tra i suoi escrementi sul ferro arrugginito della gabbia.

=> Scopri il Barboncino Nano


Come lei molti altri compagni di sventura hanno trovato una via di uscita, l’associazione li ha strappati ad anni di abuso e sfruttamento. La piccola è stata condotta presso il Cabarrus Animal Hospital, dove ha colpito al cuore Brenda Tortoreo, receptionist della struttura. La cagnolina era in un angolo e risultava spaventata, spaesata e faceva compassione. Questo ha spinto la donna ad adottarla.

=> Scopri gli allevamenti clandestini


Giunta presso la nuova dimora, B.B. è apparsa confusa e frastornata, tanto da camminare in cerchio appena appoggiata per terra. Probabilmente, dopo una vita in gabbia, questo era l’unico movimento in grado di fare. Non conosceva l’erba, il terreno, il sole, il mondo esterno la terrorizzava. Ma con calma e pazienza Brenda ha accompagnato la piccola in questo percorso di conoscenza, facendole gradualmente scoprire la casa e poi il mondo al di fuori della porta. E, passo dopo passo, B.B. ha accantonato paure e timori per scorrazzare felice per tutta casa.

19 maggio 2017
Fonte:
Lascia un commento