Un gesto eroico e coraggioso quello dimostrato da una cagnolina dal manto nero e da poco madre di 9 cuccioli. I piccoli in pericolo di vita sono stati salvati dalla stessa, ribattezzata Blacky, che li ha trasportati lontani da un incendio per poi nasconderli in una buca sotto un container. Le fiamme divampate venerdì scorso hanno scosso un’ampia zona nei pressi della città di Valparaiso, in Cile. Mentre i pompieri erano impegnati a domare il fuoco con tutti i mezzi possibili, gli abitanti locali hanno segnalato la presenza di una cagnolina che trasportava i piccoli a distanza di sicurezza. Uno dopo l’altro, con una costanza senza pari, la giovane Blacky stava salvando i figli dall’incendio divampato presso la zona boschiva dove viveva.

Disperata e affannata, la cagnolina è stata vista scavare una profonda buca nei pressi di un container di metallo, dove ha poi riposto tutti i piccoli nati da solo una settimana. Avvisati della situazione, i vigili del fuoco hanno lavorato intorno alla struttura traendo in salvo i piccoli e la madre stessa. Gli abitanti, colpiti dal gesto eroico, si sono offerti per adottare i cuccioli appena saranno stati svezzati dalla cagnolina.

La problematica degli incendi improvvisi è una realtà fin troppo consolidata in Cile, come dimostrano i fatti recenti che hanno visto un’intera zona nei pressi di Valparaiso soccombere al fuoco. I forti venti hanno alimentato le fiamme uccidendo una persona e ferendone molte altre, tra queste 19 vigili e alcuni in condizioni molto gravi. Migliaia le persone evacuate che, per il momento, non possono far ritorno a casa. Secondo i dati, la responsabilità presunta sarebbe da imputare al proprietario di una discarica illegale, ovvero il luogo da cui avrebbe avuto inizio l’incendio. Circa 500 gli ettari letteralmente rasi al suolo, una situazione che purtroppo ha luogo ogni anno incentivata anche dalla stagione secca e dal caldo.

20 marzo 2015
Fonte:
Lascia un commento