Bere caffè come alternativa naturale al viagra. A sostenerlo i ricercatori della University of Texas, secondo i quali consumare con regolarità caffeina ridurre il rischio di manifestare in futuro disfunzione erettile.

Le arterie del pene risulterebbero influenzate dalla caffeina, contenuta in buone quantità nel caffè (soprattutto se di tipo “americano”) oltre che nel tè o in alcune bevande gassate, con il risultato di permettere un maggiore flusso sanguigno. Effetto che si sarebbe verificato anche in soggetti sovrappeso, obesi o ipertesi, tutti fattori di rischio conosciuti per la disfunzione erettile.

Circa 4.000 i soggetti compresi nello studio, dei quali sono stati analizzati i regimi alimentari giornalieri e l’assunzione di caffè, , bibite gassate o energy drink. Chi consumava tra gli 85 e i 170 mg al giorno di caffeina ha visto ridotto il rischio di sviluppare disfunzione erettile del 42%, mentre coloro che ne consumavano tra i 171 e i 303 mg una riduzione del 39%.

L’effetto positivo non ha però interessato coloro che risultavano affetti da diabete. Come ha spiegato il Dr. David Lopez, autore principale dello studio:

Nonostante abbiamo riscontrato una riduzione nella prevalenza di disfunzione erettile negli uomini obesi, il che non si è però verificato negli uomini affetti da diabete.

Il diabete è uno dei principali fattori di rischio per la disfunzione erettile, quindi questo non è stato sorprendente.

Secondo quelli che sono i valori forniti dall’NHS (National Health Service britannico) in una tazzina di caffè espresso sono contenuti circa 80 mg di caffeina, 55 mg invece per il tè nero.

Una o due tazzine di caffè al giorno risulterebbero quindi sufficienti per ottenere il benefico effetto, due le tazze di tè nero richieste. Attenzione tuttavia a non eccedere nelle dosi, considerando che a formare il totale di caffeina assunta possono concorrere anche alcune bevande gassate o gli energy drink.

22 maggio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
diecimilacaffè, venerdì 22 maggio 2015 alle17:14 ha scritto: rispondi »

seee magari un'alimentazione corretta e uno stile di vita sano fanno meglio, altro che caffè...

Lascia un commento