Ogni tazza in più di caffè che si beve nel corso della giornata potrebbe ridurre dell’8% il rischio di incorrere nell’ictus. La bevanda avrebbe anche effetti benefici nella diminuzione del pericolo dell’insufficienza cardiaca.

Lo ha scoperto uno studio condotto dall’Università del Colorado, che è stato confrontato con i dati di due ricerche precedenti. I risultati sono stati pubblicati dall’America Heart Association. Per quanto riguarda l’insufficienza cardiaca la diminuzione del rischio sarebbe del 7%.

=> Scopri i benefici del caffè contro la mortalità per malattie renali

È un altro studio che aggiunge numerose prove a sostegno degli effetti benefici che il caffè avrebbe per la salute. Già si sapeva che questa bevanda sarebbe in grado di alleviare l’emicrania, di aiutare a perdere peso e di promuovere la longevità. Questa volta i ricercatori hanno studiato soggetti con malattie cardiache, tutti aventi un’età superiore ai 60 anni.

Laura Stevens, autrice principale della ricerca, ha spiegato che l’associazione tra il caffè e la diminuzione del rischio di insufficienza cardiaca e di ictus è una costante che ritorna in tutti gli studi. Anche se non bisognerebbe esagerare per l’elevato contenuto di caffeina, tutti gli antiossidanti contenuti nella bevanda sono associati ad una serie di benefici per la salute, fra i quali la protezione dai tumori.

=> Leggi i benefici del caffè contro la mortalità cardiovascolare

La Stevens ha spiegato che sono necessari ulteriori approfondimenti, per scoprire altre prove non ancora identificate. In particolare bisognerebbe trovare un’associazione ben definita tra la causa e l’effetto dei processi riscontrati.

Per quanto riguarda le quantità di caffè suggerite gli esperti raccomandano fino a 400 milligrammi di caffeina al giorno per gli adulti. Per le donne in gravidanza si raccomanda di non superare i 200 milligrammi, che equivalgono a 2 tazze di caffè. Lo stesso consiglio vale per le donne che si trovano nel periodo dell’allattamento.

14 novembre 2017
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento