Caffè e cioccolato saranno a rischio entro i prossimi 70 anni. Lo rivelano i risultati di uno studio condotto da alcuni ricercatori britannici e australiani, che affermano come a causa dei cambiamenti climatici le specie animali subiranno un’importante riduzione nel loro numero, pari a circa un terzo di quelle esistenti, mentre per la vegetazione si parlerebbe di un vero e proprio dimezzamento.

>>Scopri le proprietà del caffè contro cancro e malattie cardiovascolari

La netta riduzione delle specie animali e vegetali provocata dai cambiamenti climatici colpirà soprattutto l’area dell’Africa sub-sahariana, del Centro America, parte del Sud America (nello specifico l’Amazzonia) e dell’Australia. A essere colpite, anche se in misura minore, anche ll’Asia centrale, il Nord Africa e l’Europa sud-orientale.

>>Scopri il cioccolato alle vitamine

Lo studio pubblicato su Nature Climate Change pone l’accento sul rischio che piante di largo consumo come il cacao e il caffè correranno sul finire del secolo a causa dei cambiamenti climatici. Conclusioni che la Dr. Rachel Warren ammette possano essere persino troppo “ottimiste” per via della mancata considerazione durante l’analisi dei possibili grandi disastri naturali e le malattie:

Questa perdita di biodiversità su vasta scala impoverirebbe in modo consistente la biosfera e i servizi che oggi garantisce all’ecosistema gli animali in particolare potrebbero scomparire in numero maggiore se le nostre previsioni verranno combinate con la perdita di cibo dalle piante. Ci sarà anche un effetto a catena per gli esseri umani perché queste specie sono importanti per cose come purificazione di aria e acqua, argine per le alluvioni, ricambio di sostenza nutrienti ed ecoturismo.

15 maggio 2013
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento