Bulldog Francesi: il muso schiacciato causa problemi di salute

Sono molti gli appassionati di cani che, complici anche alcune tendenze recenti, negli ultimi anni hanno deciso di adottare un Bulldog Francese. L’esemplare, di piccole dimensioni e dal carattere simpatico, è infatti apprezzato per la sua docilità, nonché per il suo caratteristico muso schiacciato. Eppure questa caratteristica potrebbe determinare serie problematiche di salute, così come emerge da un avviso diramato dal Royal Veterinary College negli ultimi giorni.

Nel Regno Unito questa razza di cani risulta estremamente popolare: dal 2003 è cresciuta senza sosta, raggiungendo ora oltre i 12.000 esemplari regolarmente registrati. Gli esperti, conducendo uno studio su 2.228 cani appartenenti a questa razza, hanno però notato una maggiore vulnerabilità rispetto ad altri cani: sono più colpiti da sindromi respiratorie, infezione alla pelle, congiuntivite e problematiche dell’apparato digerente. Tutte condizioni che non solo ne ridurrebbero la qualità della vita, ma anche la longevità.

=> Scopri perché i veterinari sconsigliano i cani dal muso schiacciato


Secondo gli esperti, tali problematiche non deriverebbero però unicamente dalla brachicefalia – ovvero il tipico muso schiacciato dell’animale, una conformazione che può causare gravi problemi respiratori – ma anche da altri fattori. Se un Bulldog Francese su 50 soffre di sindrome brachicefala ostruttiva, i rimanenti sperimentano varie patologie nel corso della loro esistenza. Per questo motivo, i ricercatori inglesi sospettano un ruolo possa essere giocato anche dalle condizioni d’allevamento: con l’aumento incredibile della domanda, questi animali non verrebbero cresciuti in condizioni consone e sufficientemente igieniche, un fatto che influirebbe sul loro sistema immunitario. Così ha spiegato Dan O’Neill, a capo dello studio:

=> Scopri le malattie ereditarie dei cani


Oltre ai rischi di salute associati alle loro condizioni fisiche estreme, l’insaziabile domanda del pubblico per i cuccioli di Bulldog Francese sta alimentando un mercato largamente di profitto per rivenditori e allevatori senza scrupoli. Molti cuccioli sono allevati in condizioni di ridottissima cura, spesso fuori dal Regno Unito, per poi essere spacciati come cuccioli sani allevati qui. […] Questo può contribuire a diversi problemi, anche di tipo comportamentale, come l’aggressività. I proprietari che volessero comunque accudire un Bulldog Francese, dovrebbero informarsi attentamente sulla provenienza dell’animale, scegliendo solo allevatori che siano certificati dal Kennel Club.

3 maggio 2018
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento