Le buche stradali sono un pericolo costante per gli automobilisti. Chi si mette alla guida in città o sulle strade provinciali non di rado incappa in vere e proprie voragini che rappresentano un rischio non soltanto per l’auto, ma anche e soprattutto per il conducente e i passeggeri. Per ovviare al problema, l’azienda emiliana Airbank ha messo a punto Potholess, un asfalto ecosostenibile che sfrutta la posa a freddo e che promette di rendere più agevoli lavori comuni e ripetuti nel tempo come il tappare le buche. Potholess rende superfluo l’utilizzo della mano di attacco realizzata con emulsione bituminosa, così come l’impiego di mezzi meccanici nella fase di compattazione finale. In questo modo si consegue un notevole risparmio economico.

La posa a caldo rappresenta un pericolo per l’ambiente e per l’incolumità degli asfaltatori. Gli addetti ai lavori di rifacimento del manto stradale vengono a contatto quotidianamente con idrocarburi policlici aromatici. Gli IPA sono sostanze inquinanti altamente nocive per la salute pubblica. Le emissioni generate dalla posa a caldo aggravano lo smog urbano.

Inoltre, la posa a caldo dell’asfalto non riesce a risolvere in modo efficace il problema delle buche stradali. L’asfalto sostenibile brevettato da Airbank è composto da un rivoluzionario conglomerato bituminoso versatile e facile da posare. Potholess è un asfalto resistente alle intemperie, composto da fibre sintetiche, graniglia basaltica e bitume a base di plastomeri/polimeri. Il conglomerato bituminoso si applica a freddo con una semplice pala o con il badile e aderisce immediatamente al manto stradale.

La soluzione ecologica ed economica messa a punto da Airbank può essere stoccata per 6-8 mesi e presenta l’ulteriore vantaggio di non aderire agli pneumatici dei veicoli, scongiurando il rischio di sgranamento e di dispersione della graniglia. Come ha sottolineato Gloria Mazzoni, General Manager di Airbank, Potholess permetterà di porre rimedio alle buche in città in modo ecologico ed economico. La Mazzoni ha ricordato che le buche stradali rappresentano un problema comune

che investe la mobilità e la sicurezza di tutti, dai pedoni agli automobilisti.

11 aprile 2014
I vostri commenti
PierluigiC, martedì 3 novembre 2015 alle13:45 ha scritto: rispondi »

Vorrei sapere quali sono i prezzi e i rivenditori piemonte

salvatore, martedì 15 aprile 2014 alle15:51 ha scritto: rispondi »

La tecnologia al servizio dell'ambiente!! L'uomo al servizio delle generazioni future!!

ercole, sabato 12 aprile 2014 alle16:56 ha scritto: rispondi »

ciò che ho letto, se è vero , potrebbe rappresentare la soluzione di grossi problemi. Da quello che si capisce, si potrebbero tappare le buche anche col freddo e la pioggia! speriamo..

Lascia un commento