Broccoli e cavolfiori possono risultare rimedi naturali utili per la prevenzione di artrite e malattie cardiache. A scoprirlo è stato uno studio condotto presso la Penn State University. I ricercatori hanno portato avanti un esperimento su topi da laboratorio nutriti con una dieta a base di broccoli.

Hanno riscontrato che questi animali diventavano meno soggetti a problemi digestivi. Tutto questo sarebbe rapportabile al fatto che le verdure crucifere contengono delle sostanze che promuovono la salute dell’intestino e svolgono una funzione di barriera impedendo l’accesso a tossine ed agenti patogeni.

=> Scopri le proprietà benefiche e le calorie dei broccoli

Il professor Gary Perdew, principale autore dello studio, ha spiegato che è fondamentale salvaguardare la salute gastrointestinale per non arrivare al rischio di sviluppare altre malattie, come l’artrite e le patologie cardiache. Gli esperti ritengono che le verdure crucifere contengano un composto che nello stomaco viene scisso in altre sostanze.

Queste ultime sono in grado di attivare dei recettori nel sistema gastrointestinale capaci di mantenere intatte le funzionalità dell’intestino. Gli studi sono stati eseguiti su dei topi modificati geneticamente, per essere capaci di attivare un rapporto elevato o basso in questo legame fra sostanze e recettori gastrointestinali.

=> Leggi come coltivare i broccoli

Si è visto così che i topi che seguivano una dieta integrata con broccoli avevano una più alta capacità di incorrere meno in problemi digestivi e soprattutto nella colite, pur salvaguardando l’assorbimento delle sostanze nutritive. Gli esperti hanno spiegato che da questa ricerca potrebbero prendere le mosse per trovare i modi adeguati per garantire la salute gastrointestinale.

In questo modo l’organismo soffrirebbe meno di infiammazioni generali, che possono condurre anche ad altri problemi, come l’artrite e le malattie che interessano il sistema cardiovascolare.

16 ottobre 2017
Lascia un commento