Da sempre impegnata per la salvezza e la cura degli animali e dell’ambiente, Brigitte Bardot è scesa nuovamente in campo per protestare contro la mattanza di cani che si sta ora consumando in Ucraina. Con l’arrivo degli Europei di Calcio la scelta violenta del governo ucraino ha scosso il mondo animalista, sollevando un coro unanime di polemiche e dolore. Molti i volti noti che hanno prestato la loro immagine per la causa, ultima solo in ordine di tempo l’attrice francese da tempo in prima linea.

Brigitte Bardot sposa la causa dei cani in Ucraina inviando una lettera di supplica al sindaco di Kharkiv, Genadiy Kernes, firmata anche da Alain Delon. Insieme invocano lo stop di questo tragico e infinito massacro di cani randagi, che in questi anni ha contato un numero esorbitante di vittime. Uccisi per la strada con armi da fuco, avvelenati, presi a calci e bastonate: la triste sorte dei cani randagi ha colpito al cuore l’opinione pubblica mondiale. Un atteggiamento che ha messo in cattiva luce i prossimi Europei, spingendo le associazioni animaliste a chiedere alle rispettive nazionali di calcio la soppressione delle partite.

È in atto un’opera sovversiva da parte del pubblico e degli amanti degli animali, che preme per boicottare la visione degli Europei di Calcio incidendo negativamente sui dati dell’audience favorendo un eventuale quanto improbabile flop. Eppure il mondo animalista non demorde, la problematica della mattanza è purtroppo molto diffusa anche in altre nazioni come Romania, Albania e Jugoslavia. Brigitte Bardot ha rivolto parole intense al sindaco di Kharkiv, supplicandolo che:

«Cessi questa strage immonda, affinché l’Ucraina mantenga la sua immagine di paese civile e umano, che sta perdendo per vostra colpa e responsabilità. Non ha vergogna? Una vergogna che fa il giro del mondo. La vergogna di sterminare e avvelenare illegalmente i randagi condannandoli ad atroci sofferenze, unicamente per la Coppa Uefa (UEFA EURO 2012 n.d.r.)»

6 giugno 2012
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Roby, martedì 9 luglio 2013 alle22:19 ha scritto: rispondi »

Per fortuna la natura ha ottimi modi per punire chi merita!! Viva Brigitte Bardot e tutti gli umani intelligenti degni di questa definizione!!

Tittymilan, martedì 7 maggio 2013 alle15:49 ha scritto: rispondi »

Sono proprio degli stronzi le persone che maltrattano i cani!!!

Lascia un commento