Boxer malato di cancro realizza 22 desideri prima di morire

È una storia commovente quella che proviene dalla British Columbia, in Canada, dove una proprietaria ha deciso di realizzare ben 22 desideri per il suo Boxer, affetto da un cancro alle ossa e ormai in fase terminale.

Per Riina Cooke, una giovane trentaduenne, scoprire la triste diagnosi di tumore alle ossa – una patologia frequente nei cani – per il suo Boxer Romeo è stato un vero shock. A 9 anni d’età, e con ancora molto da sperimentare, il pensiero del futuro abbandono si è rivelato doloroso e soffocante. Ma anziché darsi per vinta, la donna ha deciso di spendere al meglio gli ultimi momenti con il suo cane, realizzando con lui 22 desideri, vivendo insieme dei momenti di straordinaria felicità.

Da una pedicure canina d’eccellenza a una giornata ricca delle leccornie preferite dal cane, passando per una gita sulle vetture della polizia di Vancouver, Riina ha organizzato il massimo per il suo amico a quattro zampe. Tanto che ne è nata una seguitissima pagina Facebook, dove la donna ha fornito consigli ai tanti proprietari che, sempre più di frequente, ricevono la diagnosi di tumore per i loro esemplari.

Quando l’ho scoperto ero sotto shock. Mi ha visto piangere ed era turbato nel vedermi turbata, perché era un cane molto sensibile. Mi sono serviti un paio di giorni per digerirla, poi l’ho portato al parco e abbiamo iniziato insieme a stendere la lista. […] È stato un cane felicissimo fino alla fine, abbiamo organizzato una grande festa al parco per il suo compleanno.

Il cane, venuto a mancare lo scorso marzo, ha superato le previsioni di sopravvivenza previste dai veterinari, riuscendo così a spegnere la sua nona candelina. E la proprietaria ne è sicura: nonostante la sofferenza per la patologia, nonostante il dolore fisico, il Boxer è vissuto più a lungo proprio perché felice e soddisfatto, grazie proprio alle esperienze uniche della lista degli ultimi 22 desideri.

8 aprile 2014
Fonte:
I vostri commenti
gabry, domenica 13 aprile 2014 alle17:43 ha scritto: rispondi »

Cara Sig.Eleonora indubbiamente Riina Cooke sapeva bene cosa piaceva al suo cane !!!

eleonora, giovedì 10 aprile 2014 alle13:42 ha scritto: rispondi »

sì...e sicuramente è stato il cane a dettare al padrone le sue ultime volontà... ma va!!

renzo, martedì 8 aprile 2014 alle20:10 ha scritto: rispondi »

non ci sono parole, meglio questi animali che alcune persone.

Lascia un commento